Qualificazioni Parigi 2024, hockey prato: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

Germania-Italia hockey prato La nazionale femminile italiana di hockey prato - Foto Mezzelani/Gmt

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la FIH per quanto riguarda l’hockey su prato. Alle Olimpiadi transalpine parteciperanno 12 squadre per genere, per un totale di 384 atleti (16 per team). La Francia, in quanto Paese organizzatore, avrà un posto assicurato sia al maschile che al femminile. In ogni caso, si qualificherà la Nazionale, poi spetterà ad ogni singola federazione scegliere gli atleti che voleranno effettivamente a Parigi. Ma come funzionano le qualificazioni?

PARIGI 2024: TUTTI GLI ITALIANI QUALIFICATI

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

LE QUALIFICAZIONI

I primi cinque pass olimpici, per genere, saranno assegnati ai vincitori dei cinque Tornei di Qualificazione Continentale: African Hockey Road to Paris 2023, Giochi Panamericani 2023, Giochi Asiatici 2023, Campionati Europei 2023, Coppa d’Oceania 2023. Qualora a vincere gli Europei fosse proprio la Francia, la quota verrà riassegnata per i Tornei Preolimpici che si svolgeranno ad inizio 2024. Ad ognuno di questi tornei parteciperanno otto squadre (divise in due gruppo da quattro). Le migliori quattro squadre accederanno alle semifinali, a seguire la finale. Le tre squadre che saliranno sul podio (per genere), si qualificheranno alle Olimpiadi (per un totale di 12 pass, 6 maschili e 6 femminili). Qualora la Francia vincesse l’Europeo 2023, la quota rimasta libera sarà assegnata alla squadra meglio piazzata tra le due quarte classificate al Preolimpico, alla mezzanotte della giornata conclusiva del secondo torneo.

TORNEI PREOLIMPICI: COME FUNZIONANO NEL DETTAGLIO

I Paesi invitati a partecipare a questi Tornei Preolimpici dipenderanno dalle quote continentali, determinate dal numero di Nazioni di ciascun continente eleggibili che si trovano nella top-22 del Ranking mondiale al 31 gennaio 2023. Da notare che sarà la Gran Bretagna a prendere parte ai Giochi, quindi solo una nazione britannica (ossia l’Inghilterra) sarà presa in considerazione per le quote. Non saranno considerate quindi Scozia e Galles e, se presenti nelle prime 22 posizioni del ranking mondiale, saranno usate le Nazioni al 23esimo e 24esimo posto per calcolare le quote. Da queste 22 quote verranno tolti i continenti delle 6 Nazioni già qualificate. Rimarranno così 16 quote continentali, che saranno assegnate alle migliori classificate in ogni Campionato continentale (che non si sono già qualificate).

Se una Nazione non partecipa ai Tornei Preolimpici, saranno chiamate le riserve, ossia i Paesi eleggibili posizionati dal 23esimo posto in poi nel Ranking mondiale aggiornato al 31 gennaio 2023. Le quote continentali, incluse le riserve, saranno pubblicate l’1° febbraio 2023. Sarà poi usato il sistema a serpentina, in base al piazzamento, per distribuire le 16 nazioni nei due Tornei Preolimpici: 1°, 4°, 5°, 8°, 9°, 12°, 13° e 16° nel torneo A, 2°, 3°, 6°, 7°, 10°, 11°, 14° e 15° nel torneo B. Da notare che, se i due Paesi organizzatori dei Preolimpici finissero nello stesso torneo, allora uno dei due si scambierebbe con la squadra di ranking equivalente dell’altro torneo.

QUI IL REGOLAMENTO COMPLETO