Qualificazioni Parigi 2024, triathlon: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

La gara di triathlon maschile a Londra 2012 - Foto The Department for Culture, Media and Sport CC BY 2.0

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la TRI per quanto riguarda il triathlon. Alle Olimpiadi transalpine parteciperanno 110 atleti, equamente divisi tra uomini e donne. Saranno tre gli eventi ai Giochi: gara maschile individuale, gara femminile individuale e staffetta mista. La Francia, in quanto Paese organizzatore, avrà due posti assicurati per ciascun genere. Altre quattro quote (due per genere) sono invece i cosiddetti Universality Places. In ogni caso, ogni Nazione potrà essere rappresentata da un massimo di tre atleti per genere. Ma come funzionano le qualificazioni?

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

LE QUALIFICAZIONI

Innanzitutto, perché un atleta possa partecipare alla gara individuale olimpica deve essere nato non oltre il 31 dicembre 2006. Alla staffetta invece potranno partecipare gli atleti nati fino al 31 dicembre 2009. Detto delle due quote per genere assegnate alla Francia, altri due pass (sempre per genere) saranno assegnati ai due migliori Paesi ai Mondiali di staffetta mista 2022, in programma a Montreal (Canada) il 26 giugno 2022. Se fra queste ci fosse la Francia, allora la quota sarà assegnata alla Nazione successiva in classifica.

Se questo Paese poi non dovesse avere due uomini e due donne eleggibili, allora si scorrerà ulteriormente la classifica. Due pass per genere saranno in palio anche ai Mondiali di staffetta mista 2023, in programma ad Amburgo (Germania). Anche in questo caso, se uno dei due Paesi migliori (per genere) fosse già qualificato ai Giochi oppure non avesse due uomini e due donne eleggibili, allora si scorrerà la classifica per assegnare i pass.

Successivamente, si utilizzerà il Ranking Olimpico di staffetta mista aggiornato al 25 marzo 2024 (qui tutti gli eventi che concorreranno alla classifica) per assegnare dodici pass maschili e dodici femminili. Le sei Nazioni meglio piazzate nella speciale classifica si assicureranno due quote per genere. Anche qui, nel caso un Paese fosse già qualificato oppure non avesse due uomini e due donne eleggibili, la quota sarà assegnata alla successiva Nazione in classifica. Altre quattro quote per genere saranno poi assegnate alle due migliori Nazioni del Preolimpico Mondiale di staffetta mista, che si svolgerà tra il 15 aprile e il 27 maggio 2024.

QUALIFICAZIONI INDIVIDUALI

Gli atleti potranno qualificarsi, oltre che tramite la squadra, anche singolarmente. I migliori 26 atleti per genere del Ranking Olimpico Individuale aggiornato al 27 maggio 2024 si assicureranno un biglietto per Parigi. A questa classifica concorreranno gli eventi, decisi preventivamente dalla World Triathlon (qui l’elenco), che si svolgeranno tra il 27 maggio 2022 e appunto il 27 maggio 2024. Da sottolineare che le quote non saranno nominative: ogni atleta conquisterà un pass per la propria Nazione (sempre rispettando il massimo di tre atleti per genere per Paese). In questo caso, se una Nazione ha già ottenuto tutte le quote, questi posti non saranno assegnati (verranno riassegnati in seguito).

La Commissione Tripartita poi, al termine del periodo di qualificazione, assegnerà i quattro Universality Places, due femminili e due maschili. Il 1° ottobre 2023 il Cio inviterà le Nazioni eleggibili a richiedere l’assegnazione di queste quote (richiesta consentita entro il 15 gennaio 2024).

Infine, perché ogni continente sia rappresentato come vuole lo spirito olimpico, altri cinque pass per genere saranno assegnati in base al Ranking Mondiale del 27 maggio 2024. La migliore Nazione in classifica, non ancora qualificata, otterrà una quota secondo il seguente ordine di priorità: Africa, Americhe, Asia, Europa, Oceania. Se non ci fossero Nazioni eleggibili nel ranking mondiale per un particolare continente, la quota sarà assegnata al Paese del successivo atleta eleggibile nel Ranking Olimpico Individuale, indipendentemente dal continente di provenienza. Nel caso in cui più atleti dello stesso Paese ottenessero la quota attraverso il Ranking Olimpico Individuale, il posto del Ranking Mondiale sarà riassegnato al successivo Paese di quel continente, non ancora qualificato.

QUI IL REGOLAMENTO COMPLETO