Qualificazioni Parigi 2024, badminton: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

Rosario Maddaloni, Badminton. FOTO GIANLUCA MEOLA

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la BWF per quanto riguarda il badminton. Alle Olimpiadi transalpine parteciperanno 172 atleti, equamente divisi tra uomini e donne, in cinque eventi: singolo maschile e femminile, doppio maschile e femminile, doppio misto. La Francia, in quanto Paese organizzatore, è certa di avere almeno un uomo ed una donna in gara, mentre altre quattro quote (due maschili e due femminili) sono i cosiddetti Universality Places. Inoltre, ogni Nazione potrà essere rappresentata da un massimo di otto atleti per genere, nel complesso. Ma come funzionano le qualificazioni?

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

QUALIFICAZIONI SINGOLARE

Nelle gare individuali alle Olimpiadi gareggeranno 38 atleti, mentre negli eventi a squadre saranno 16 le coppie al via (32 atleti). Da sottolineare anche che le quote saranno nominative, cioè legate al nome dell’atleta/degli atleti che la conquistano. Se una Nazione ha più atleti/coppie qualificati di quelli consentiti in un evento, la Federazione di quel Paese potrà decidere da chi essere rappresentata. Infatti, bisogna tenere presente che per il singolo, se gli atleti sono tutti tra il primo e il sedicesimo posto nel ranking aggiornato al 30 aprile 2024, ogni Nazione potrà avere 2 quote, altrimenti una sola. Stesso principio per il doppio: se tutte le coppie sono tra il primo e l’ottavo posto, la Nazione si prenderà due quota (quattro atleti), altrimenti una sola (2 atleti).

Le altre quote saranno riassegnate. L’unico criterio di qualificazione sarà il Ranking ‘Race to Paris’ aggiornato al 30 aprile 2024. La classifica farà riferimento ai risultati ottenuti dal 1° maggio 2023 al 28 aprile 2024, partecipando a Thomas & Uber Cup, Sudirman Cup, Mondiali, BWF tour di grado 2 (livelli 1-16), BWF tour continentali di grado 3 (International Challenge, International Series & Future Series), Campionati continentali (singoli e a squadre), Giochi continentali multi-sport (Giochi Panamericani, Giochi Europei e Giochi Africani) e tutti gli altri eventi inclusi dalla BWF.

Saranno 70 i pass assegnati per ranking, 35 per le donne e 35 per gli uomini. In ogni evento singolo dovranno esserci almeno due atleti per ciascun continente, se i giocatori sono piazzati tra il 1° e il 250° posto nel ranking. Se per un particolare continente non ci sono atleti qualificati per l’individuale, l’atleta selezionato per quel continente sarà quello più in alto nel ranking. Un atleta che riceve l’Universality Place non dovrà essere considerato come atleta che risponde al minimo di rappresentanza del continente per l’evento singolare. Medesimo discorso vale per i francesi qualificati per via delle quote dedicate al Paese ospitante.

Considerando le qualificazioni in tutti gli eventi, nessuna Nazione può qualificare atleti/coppie in più di due eventi attraverso il sistema di Rappresentazione Continentale. Se una Nazionale ha più atleti/coppie eleggibili in più di due eventi, allora la Federazione nazionale dovrà decidere quali atleti scegliere. In questo caso, la quota “liberata” verrà riassegnata al successivo atleta (o coppia) eleggibile. Se un atleta si qualifica (e viene selezionato) in più di un evento, allora la restante quota sarà assegnata all’atleta dello stesso sesso meglio piazzato nel ranking individuale.

QUALIFICAZIONI DOPPIO

Anche per il doppio sarà utilizzato il Ranking ‘Road to Paris’ aggiornato al 30 aprile 2024. Le quote in palio sono 48, così divise: 16 per il doppio maschile (32 atleti), 16 per il doppio femminile (32 atlete) e 16 per il doppio misto (32 atleti). Le quote verranno assegnate alle 16 coppie meglio piazzate in ciascuna specialità, tenendo conto della quota massima per Nazione e della rappresentazione per continente. In ogni evento di doppio, dovrà esserci infatti al meno una coppia proveniente da ciascuno dei 5 continenti, che sarà la più alta nel ranking, a condizione che si trovi tra il 1° e il 50° posto.

UNIVERSALITY PLACES

Come detto, saranno quattro gli Universality Places per il badminton, due per le donne e due per gli uomini. Il 1° ottobre 2023 il Cio inviterà le Nazioni eleggibili a richiedere l’assegnazione di queste quote (richiesta consentita entro il 15 gennaio 2024). La Commissione Tripartita poi, al termine del periodo di qualificazione, deciderà a chi assegnare i quattro pass in questione.

QUI IL REGOLAMENTO COMPLETO