Qualificazioni Parigi 2024, basket 3×3: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

Rae Lin D'Alie - Foto "fiba.basketball"

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la FIBA per quanto riguarda il basket 3×3. Alle Olimpiadi transalpine giocheranno 16 squadre (composte da 4 atleti), equamente divise tra uomini e donne. Ma come funzionano le qualificazioni?

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

COME FUNZIONANO LE QUALIFICAZIONI

Il primo criterio che verrà utilizzato, come accennato, sarà il ranking aggiornato all’1 novembre 2023 e calcolato attraverso la somma dei 25 migliori giocatori del Paese che abbiano un account confermato su play.fiba3x3.com. Per la classifica, vengono considerati solo i risultati dei nove eventi FIBA nei 12 mesi precedenti il 1° novembre 2023. Le prime tre Nazioni maschili e le prime tre femminili staccheranno direttamente il pass per i Giochi, senza dover passare per i tornei di qualificazione. In ogni caso, non ci potranno essere più di due Paesi qualificati dallo stesso continente e in caso di parità a staccare il pass sarà il Paese con la giocatrice o il giocatore meglio piazzato nel ranking individuale.

Da sottolineare che la Francia avrà un solo posto assicurato: qualora nessuna squadra transalpina riuscisse a qualificarsi direttamente tramite il ranking, la FIBA assegnerà uno slot alla squadra (maschile o femminile) con la migliore posizione nel rispettivo ranking (con preferenza alle donne in caso di parità). Dopodiché ci saranno ben tre (e non due come per Tokyo 2020) tornei di qualificazione olimpica, denominati Universality-driven Olympic Qualifying Tournament.

PRIMO TORNEO PREOLIMPICO

Il primo torneo mette in palio un pass di qualificazione per genere. A partecipare saranno otto Nazioni, che devono essere fuori dalla top 3 del ranking mondiale e non aver partecipato alle ultime due edizioni delle Olimpiadi nel basket “normale” 5 contro 5, maschile o femminile che sia. Ciò implica che a questo primo torneo preolimpico non potranno in ogni caso partecipare Stati Uniti, Australia, Francia, Serbia, Venezuela, Cina, Croazia, Spagna, Lituania, Argentina, Brasile, Nigeria, Turchia, Giappone, Bielorussia, Canada, Senegal, Repubblica Ceca, Iran, Italia, Germania, Slovenia, Corea del Sud e Porto Rico.

SECONDO TORNEO PREOLIMPICO

Questo torneo si disputerà comunque dopo il primo preolimpico. Anche in questo caso saranno otto le squadre partecipanti. La presenza sarà garantita, nell’ordine, per i migliori classificati nei tornei continentali del 2023 che non hanno ancora conquistato il pass per Parigi, la Francia (in quanto Paese organizzatore) se non ancora qualificata (anche solo con una squadra) e fino a otto tra i meglio piazzati dei Mondiali non ancora qualificati alle Olimpiadi. Anche questo torneo assegnerà un solo pass per genere.

TERZO TORNEO PREOLIMPICO

Si tratta del torneo finale che vedrà al via sedici Nazioni, che dovranno rispondere ai seguenti criteri, nell’ordine: il Paese organizzatore di questo torneo preolimpico, la Francia (sempre in quanto organizzatrice dei Giochi) se non ancora qualificata con almeno una squadra, i 14 Paesi (o più, in caso l’organizzatore o la Francia sono già qualificati) meglio piazzati nel ranking e ancora non qualificati per le Olimpiadi. In questo ultimo torneo ci sono anche dei limiti ben definiti: possono gareggiare un minimo di 2 e un massimo di 10 Paesi provenienti dalla stessa zona (ossi Asia/Oceania, Americhe, Europa e Africa).