Qualificazioni Parigi 2024, ciclismo: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

Ciclismo femminile Mondiali 2020 Ciclismo femminile - Foto Andrea Miola

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la Union Cycliste Internationale (UCI) per quanto riguarda il ciclismo su strada. Saranno due gli eventi alle Olimpiadi transalpine: gara su strada e prova a cronometro individuale; parteciperanno in tutto 180 atleti, equamente divisi tra uomini e donne. La Francia, in quanto Paese organizzatore, avrà quattro quote assicurate (una per genere), mentre non sono previsti Universality Places. Ogni Nazione potrà schierare al massimo quattro uomini e quattro donne, con il limite fissato a quattro atleti per le gare su strada e a due per le cronometro individuali. Ma come funzionano le qualificazioni?

PARIGI 2024: TUTTI GLI ITALIANI QUALIFICATI

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

LE QUALIFICAZIONI

Le quote non saranno nominative ma assegnate alla Nazione e dunque non legate agli atleti che la conquistano. Inoltre, ogni atleta già qualificato alle Olimpiadi in un’altra disciplina del ciclismo avrà diritto a gareggiare anche nel ciclismo su strada, ammesso che il suo Paese abbia conquistato il pass in questa specialità. Le prime 80 quote per genere saranno assegnate in base al Ranking per Nazioni aggiornato ad ottobre 2023, che considera i risultati degli eventi internazionali Elite e Under 23 nelle 52 settimane precedenti. Per ciascun genere, i Paesi piazzati tra il 1° e il 5° posto del ranking si aggiudicheranno quattro pass ciascuno, le Nazioni tra il 6° e il 10° posto se ne assicureranno 3 ciascuna, quelli tra l’11°e il 20° posto si aggiudicheranno 2 quote ciascuno e infine i Paesi tra il 21° e il 45° posto si assicureranno 1 pass ciascuno.

Per Europa e Oceania, qualora non fossero rappresentati da almeno una Nazione, l’ultima quota disponibile tramite il Ranking sarà assegnata al Paese meglio piazzato di questi continenti. Successivamente, saranno i Mondiali Elite 2023 su strada a mettere in palio altre due quote per genere: i migliori due Paesi in classifica qualificheranno ciascuno una donna ed un uomo. Infine, altre 6 quote per genere saranno assegnate nei Campionati Continentali Elite 2023, ad esclusione di Europa e Oceania. In base ai risultati delle gare su strada individuale, le prime due Nazioni non ancora qualificate ai Giochi conquisteranno una quota ciascuno.

LE QUALIFICAZIONI PER LA CRONOMETRO

In base al Ranking per Nazioni aggiornato ad ottobre 2023 saranno assegnati 25 pass per le donne e 25 per gli uomini, una quota per genere per ciascun Paese piazzato tra il 1° e il 25° posto. Successivamente, 10 quote maschili e 10 femminili saranno assegnate in base ai risultati delle cronometro individuali ai Mondiali Elite 2023: i 10 Paesi meglio piazzati qualificheranno un atleta ciascuno. Nel caso in cui un continente non avesse almeno due Nazioni qualificate (tramite Ranking per Nazioni o tramite i risultati delle cronometro individuali dei Mondiali 2023), allora un massimo di una quota per Nazione sarà assegnata al Paese di quel continente (non ancora qualificato) meglio piazzato nel Ranking per Nazioni.

QUI IL REGOLAMENTO COMPLETO