Qualificazioni Parigi 2024, canoa velocità: regolamento, come funziona? Le chances per l’Italia

Manfredi Rizza Manfredi Rizza - Foto Pagliaricci/GMT

Archiviata un’Olimpiade, inizia la rincorsa a quella successiva. Manca infatti sempre meno ai Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le Federazioni stanno ufficializzando le regole di qualificazione, fra cui anche la ICF per quanto riguarda la canoa di velocità. Alle Olimpiadi transalpine parteciperanno in totale 236 atleti, equamente divisi tra uomini e donne. Saranno dieci gli eventi ai Giochi, cinque per genere: K1 100m, K2 500m, K4 500m, C1 1000m e C2 500m per gli uomini, K1 500m, K2 500m, K4 500m, C1 200m, C2 500m per le donne. La Francia, in quanto Paese ospitante, avrà due posti assicurati sia al maschile che al femminile. In ogni caso, ogni Nazione potrà essere rappresentata da una sola imbarcazione per evento, rispettando il massimo di 6 atleti per il kayak maschile, 6 per quello femminile, 3 per la canoa maschile e 3 per la canoa femminile. Ma come funzionano le qualificazioni?

QUALIFICAZIONI PARIGI 2024: IL CALENDARIO DI TUTTI GLI SPORT

TUTTI I REGOLAMENTI DI QUALIFICAZIONE

LE QUALIFICAZIONI

Innanzitutto, le quote non saranno nominative: il pass vale per la Nazione e non è legato agli atleti che l’hanno conquistato. Le quote della canoa di velocità saranno assegnate in base ai risultati dei Mondiali 2023 (competizione globale di qualificazione) e delle Competizioni Continentali di qualificazione (di Europa, America, Asia, Africa e Oceania). Un atleta può gareggiare in uno o più eventi nelle qualificazioni, ma potrà ottenere solo una quota per il proprio Paese. Qualora due o più atleti si trovassero a pari merito, sarà utilizzato il tempo fatto nell’ultima gara completata in quella fase della competizione come discriminante.

Queste le quote previste per ciascuna specialità: 15 uomini per il K1 1000m, 22 uomini per il K2 500m (11 barche), 40 uomini per il K4 500m (10 imbarcazioni), 14 uomini per il C1 1000m, 26 uomini per il C2 500m (13 barche); 15 donne per il K1 500m, 22 donne per il K2 500m (11 imbarcazioni), 40 donne per il K4 500m (10 barche), 14 donne per il C1 200m, 26 donne per il C2 500m (13 barche).

MONDIALI 2023

L’iniziale distribuzione delle 162 quote per gli atleti (74 imbarcazioni) saranno assegnati in occasione dei Mondiali di canoa velocità 2023. Per quanto riguarda gli uomini, nel K1 saranno assegnate 6 quote più una alla Francia (7 in totale), nel K2 12 quote (6 barche), nel K4 40 (dieci imbarcazioni), nel C1 5 pass più uno alla Francia e nel C2 16 quote (8 barche). Lo stesso schema si ripeterà per le donne: 6 quote più una per la Francia nel K1, 12 quote nel K2 (6 imbarcazioni), 40 nel K4 (10 barche), 5 quote più una per la Francia nel C1 e 16 pass nel C2 (8 barche). Ecco come saranno assegnate le quote ai Mondiali.

K4: tutte le quote maschili e femminili saranno assegnate ai Mondiali, dove staccheranno il biglietto per Parigi i dieci Paesi migliori in classifica. Se in top-10 ci saranno meno di 4 continenti rappresentati, allora la quota del decimo, nono e, se necessario, ottavo piazzato sarà assegnata al successivo Paese in classifica di un continente che non ha imbarcazioni  qualificate in quell’evento.

C2: gli otto Paesi migliori in classifica, sia tra le donne che tra gli uomini, otterranno due quote atleti ciascuno.

K2: le sei Nazioni migliori in classifica non ancora qualificate, sia maschili che femminili, conquisteranno due quote atleti ciascuno.

K1: i sei Paesi meglio piazzati in classifica e non ancora qualificati, sia maschili che femminili, conquisteranno il pass a cinque cerchi.

C1: le cinque Nazioni migliori in classifica non ancora qualificate, sia maschili che femminili, staccheranno il biglietto per Parigi.

COMPETIZIONI CONTINENTALI

Solamente le Nazioni non ancora qualificate ai Giochi in un certo evento potranno partecipare alle Competizioni Continentali di qualificazione e solo gli atleti che non hanno già conquistato una quota (anche in un altro evento) potranno partecipare, A questi tornei dovranno sfidarsi almeno tre Nazioni. Se non ci fossero almeno tre Paesi in gara, il torneo di quel continente non si svolgerà e si assegnerà il pass olimpico seguendo la classifica dei Mondiali 2023 (rispettando l’appartenenza al continente). Sia per gli uomini che per le donne, le quote saranno assegnate come segue: nel K1 e nel C1 due quote ad Europa, Americhe e Asia, una ad Africa e Oceania; nel K2 e nel C2 due quote per ciascuno dei cinque continenti. In questa fase dunque saranno assegnati 36 pass agli uomini (26 imbarcazioni) e altrettanti alle donne.

UNIVERSALITY PLACES

Gli Universality Places saranno due in totale per la canoa, che potranno essere assegnate sia ad atleti della canoa slalom sia della canoa di velocità. L’1 ottobre 2023, il CIO inviterà le Nazioni eleggibili a presentare la richiesta, che dovrà essere fatta entro il 15 gennaio 2024. La Commissione Tripartita poi deciderà, al termine del periodo di qualificazione, a quali Paesi assegnare le quote in questione.

QUI IL REGOLAMENTO COMPLETO