Colpito alla nuca a gioco fermo, 15enne dimesso dall’ospedale: accertamenti negativi

Dimesso dall’ospedale il calciatore 15enne dall’Asd Giallorossi Aradeo che ha perso i sensi ieri mattina in campo, nello stadio di Aradeo, durante la gara valevole per il campionato regionale Allievi. Il giovane atleta è stato colpito alla nuca, a gioco fermo, da un avversario. Ora è provato, ma sta bene, come evidenziano gli accertamenti radiologici che hanno dato esito negativo. Oggi i responsabili dei settori giovanili delle due compagini sportive, Asd Giallorossi Aradeo e Asd Città di Otranto, Salvatore Tundo e Tonino Ruggeri, si sono incontrati per ribadire come il rispetto delle regole e la sportività in campo e fuori siano gli obiettivi primari ben oltre i risultati sportivi. Le due società hanno pubblicato anche una nota congiunta in cui si evidenzia che “in attesa delle decisioni del giudice sportivo e con l’auspicio che la gara possa riprendere dal minuto in cui è stata sospesa su espressa e congiunta richiesta delle due società, Giallorossi Aradeo e Città di Otranto si impegnano a che l’occasione del match possa divenire un momento di festa e condivisione”. La gara era stata interrotta al 25esimo del primo tempo quando il risultato era di 2 a 0 per gli ospiti.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio