Lazio, Sarri: “Noi eliminati giustamente, non siamo pronti per l’Europa”

Maurizio Sarri Lazio Maurizio Sarri - Foto LiveMedia/Fabrizio Corradetti

Andiamo fuori giustamente, siamo stati in partita fino all’1-1 e poi non ci abbiamo più creduto. Abbiamo fatto fatica, c’era tutto il tempo per andare a fare un gol e invece abbiamo giocato senza la giusta energia”. Lo ha detto il tecnico della Lazio Maurizio Sarri dopo la sconfitta contro l’AZ Alkmaar e l’eliminazione dalla Conference League. “In Europa non abbiamo una struttura per fare più competizioni – ha spiegato l’allenatore biancoceleste ai microfoni di Sky Sportdal punto di vista fisico, mentale e numerico. È una constatazione facile da fare: quando facciamo tanti cambi, ne subiamo le conseguenze. Come si migliora? Abbiamo margini di miglioramento, cominciamo dalla Primavera. Non si poteva pensare di essere estremamente competitivi in Europa, sapevo che sarebbe stato un problema per noi”. Al canale ufficiale del club ha poi aggiunto: “Nella doppia sfida ci sono mancate energie così come la gestione della gara. Dopo il gol del pareggio la squadra si è intristita e ha sbagliato, avevamo il tempo per recuperare. Nell’arco dei centottanta minuti i nostri avversari hanno meritato il passaggio del turno. Questa partita ci dice che non siamo pronti ad affrontare più impegni in contemporanea: l’unico aspetto positivo è il fatto che giocheremo una volta a settimana. Ora cerchiamo di recuperare energie in vista del derby”.