Australian Open 2023, un infortunio costringe Korda al ritiro: Khachanov è in semifinale

Sebastian Korda e Karen Khachanov Sebastian Korda e Karen Khachanov - Foto Ray Giubilo

Sebastian Korda è frenato da un infortunio proprio nel giorno del primo quarto di finale Slam in carriera: Karen Khachanov, dal canto suo, gioca una partita solidissima, vince 7-6 6-3 3-0 ret. e raggiunge il penultimo atto degli Australian Open, dove attende uno tra Stefanos Tsitsipas e Jiri Lehecka. Il russo continua a dimostrarsi in crescita nei mesi recenti e, dopo essere stato semifinalista agli US Open, eguaglia questo risultato a Melbourne, mettendo in cascina altri 720 punti importanti per il ranking, che adesso lo vede toccare la posizione numero 13. Nella semifinale di New York, il campione del Masters 1000 di Parigi-Bercy 2018 è stato battuto in quattro set da Casper Ruud: vedremo se sarà in grado di spingersi oltre in quest’occasione.

Il primo set, giocatosi prima che il numero 31 del mondo accusasse un problema fisico, era stato molto emozionante e competitivo, anche se già si era percepita una certa supremazia del russo dal punto di vista tecnico-tattico: Khachanov, infatti, si era immediatamente involato sul 3-0 e Korda era riuscito a riprenderlo solo quando, avvertita un po’ di pressione, l’ex numero 8 del mondo non ha chiuso il set con il servizio a disposizione, salvo poi ottenere il tiebreak per 7 punti a 5. Infortunio e un Khachanov sempre più sul pezzo: dal 3-2 per Korda nel secondo set, non c’è più stata partita. Il 26enne di Mosca ha vinto gli ultimi 7 giochi consecutivi, poi il ritiro dello statunitense: il numero 20 del mondo ha vinto 7-6 6-3 3-0 ret. e ha staccato un pass per le semifinali.