MotoGP GP India, Bagnaia: “Chiedo scusa al team per l’errore”

Francesco Bagnaia Ducati Francesco Bagnaia - Foto LiveMedia//CordonPress

“Ho voluto chiedere scusa alla squadra perché obiettivamente ho fatto un errore. È uno sbaglio inevitabile quando si è così al limite. Ero molto in difficoltà, non siamo riusciti a trovare la quadra. Abbiamo optato per una gomma un po’ più dura, ma è bastata una piccola sbavatura per rovinare la gara”. Queste le dichiarazioni di Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo), ai microfoni di Sky Sport, dopo il Gran Premio d’India, sul circuito di Buddh, che lo ha visto uscire di pista a otto giri dalla fine. “Stavo spingendo molto forte, ma nel momento in cui si sono riallineate le ruote mi si è chiusa l’anteriore – ha spiegato il pilota piemontese, iridato in carica e ancora leader della classifica – Bezzecchi oggi era imprendibile: avrei dovuto capirlo fin da ieri. La caduta di oggi la paragono a Misano 2021. Oggi è stata assolutamente colpa mia, ma abbiamo accettato il rischio. Sono due weekend che perdiamo punti ed era molto importante trovare una soluzione. Per cercare di lottare abbiamo optato per questa gomma che a me è piaciuta tutto sommato. Il punto è che eravamo davvero al limite. La temperatura della gomma oggi era davvero tanto calda, quasi di venti gradi più calda di come sarebbe dovuta essere. Il rischio che abbiamo preso fino alla caduta aveva pagato”, ha concluso ‘Pecco’ Bagnaia.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio