Adani non le manda a dire: “Schifato dal calcio italiano, servono conti in regola”

Daniele Adani Daniele Adani - Foto LiveMedia/Alessio Tarpini

Dagli studi di Rai Sport, Lele Adani ha detto la sua sui 15 punti di penalizzazione alla Juventus per il caso plusvalenze: “Mi fido di chi indaga e prenderà provvedimenti. Ammetto di essere schifato dal momento del nostro calcio“. L’ex calciatore l’ha fatto facendo una panoramica più ampia che analizza le difficoltà del calcio italiano: “Siamo alla deriva. Il nostro campionato non è più al livello delle leghe più ricche. Purtroppo non si riesce ad accettare il fatto che si possa fare calcio anche in maniera ridimensionata. Non riguarda solo la Juventus, ma anche l’Inter che ad esempio vuole offrire un ingaggio super a Skriniar. Il Milan, invece, ha perso Donnarumma a zero perché non ha voluto accettare determinate condizioni. Alla base del calcio ci sono dei bilanci sani e dei conti in regola“.