Napoli-Eintracht 3-0, Glasner: “Era impossibile, loro forti come il Bayern Monaco”

Oliver Glasner Eintracht Francoforte Oliver Glasner - Foto LiveMedia/Agn Foto

Dopo la sconfitta per 3-0 contro Napoli che ha sancito l’eliminazione dalla Champions League, il tecnico dell’Eintracht Francoforte Oliver Glasner ha così parlato in conferenza stampa: “Era impossibile, ma ci abbiamo provato, loro erano erano decisamente più forti. Sono orgoglioso di come abbiamo sviluppato le cose e di come è andata la squadra. Dobbiamo accettare il risultato. Abbiamo avuto un paio di azioni con Mario Gotze in cui potevamo fare di più. Non dobbiamo parlare di Kolo Muani”. Scontri? Io sono un allenatore, non sono un politico, non mi interesso della criminalità, sono contrario ad ogni forma che sia a Napoli, in Germania. Però, ecco, parliamo di sport”.

E ancora: “Errori sull’1-0 di Osimhen? Sì, sono stati principalmente nostri errori, però lì Osimhen è stato incredibile. Ha staccato in altissimo, però per Politano è stato facile arrivare al cross da quel lato. Napoli top club? Sì, riporterà lo Scudetto a casa dopo 30 anni, sono incredibilmentre solidi in fase difensiva, hanno la miglior difesa in Serie A e giocano benissimo. Non posso fare paragoni ma io li vedo forti come il Bayern Monaco. 5 gol in 180 minuti? L’Ajax li ha presi in una partita (ride, ndr), ma il Napoli è forte. Noi volevamo segnare ma non ci siamo riusciti, il livello loro è troppo alto per noi”.