Guerra Ucraina, il CIO: “Conflitto insensato, una violazione della tregua olimpica”

Bandiera Ucraina Bandiera Ucraina - Pallanuotovivo CC BY-SA 4.0

“Il Cio ha condannato la guerra insensata nei termini piu’ forti il giorno dell’invasione e ribadisce la sua condanna della guerra in Ucraina che e’ una palese violazione della tregua olimpica in vigore all’epoca e della Carta olimpica”. Lo scrive il Comitato olimpico internazionale in una lettera inviata questa mattina a tutto il Movimento olimpico alla vigilia di un anno di guerra in Ucraina.

“Il Cio ribadisce la sua incrollabile solidarietà agli atleti ucraini che giorno dopo giorno hanno affrontato difficoltà indicibili – aggiunge il CIO – vogliamo vedere una squadra forte del Comitato olimpico nazionale dell’Ucraina ai Giochi olimpici di Parigi 2024 e i Giochi olimpici invernali di Milano Cortina 2026 e, a tal fine, il Cio ha triplicato il Fondo di solidarietà per l’Ucraina. Circa 3.000 atleti hanno gia’ beneficiato dell’aiuto”.

Il Cio, presieduto a Thomas Bach, ha poi aggiunto, “durante i Giochi olimpici, gli atleti di 206 Comitati olimpici nazionali convivono pacificamente nel Villaggio olimpico” e rilanciato l’appello ai leader politici mondiali, “date una possibilita’ alla pace”.