Lazio-Milan, Sarri: “Serve equilibrio, testa alla Fiorentina”

Maurizio Sarri Maurizio Sarri - Foto LiveMedia/Nderim Kaceli

“Cosa ho pensato appena l’arbitro ha fischiato la fine? Alla prossima gara contro la Fiorentina. Dopo il Lecce eravamo la peggior squadra d’Italia, oggi la migliore: mantenere l’equilibrio in questo momento è la cosa più importante perché viviamo in una piazza particolare”. Lo ha detto il tecnico della Lazio Maurizio Sarri dopo la vittoria contro il Milan. “Milinkovic-Savic ha parlato di scudetto? Non si può avere un’idea – ha detto l’allenatore – si possono avere sogni su un obiettivo del genere. L’importante è la prossima partita, non dobbiamo pensare al lngo periodo ma mantenere l’adrelina alta. Questa è stata a volte la nostra pecca”.

Sarri è tornato anche sull’obiettivo Champions: Non ci siamo né mai nascosti né esposti. Cerchiamo di fare il massimo e alla fine dell’anno tireremo le somme. Ho espresso la mia opinione, ci sono squadre più attrezzate di noi ma ciò non significa che non ci proveremo. Speriamo di recuperare presto Immobile per far rifiatare chi lo sta sostituendo. Attendo domani mattina l’esito degli esami strumentali per capire se siamo sulla via della guarigione”. In chiusura un’analisi della vittoria contro i rossoneri: “A livello di goduria la miglior partita è stata il derby, questa sera è una delle migliori partite da quando sono qui a livello di goduria tecnico-tattica. Spero che questa disponibilità totale continui perché possiamo fare bene, se ci togliamo la pecca di perdere punti in maniera inaudita contro avversari sulla carta inferiori”, ha concluso Sarri.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio