“Ho rifatto i conti per la Champions”. Allegri ci spera ancora, ma l’Uefa può estromettere la Juventus

Massimiliano Allegri Massimiliano Allegri - Foto LiveMedia/Nderim Kaceli

“Ho rifatto i conti per andare in Champions dopo i 9 punti chiesti dalla Procura e poi di nuovo dopo i 15 di penalizzazione”. In conferenza stampa, Massimiliano Allegri si è dimostrato estremamente combattivo nonostante la stangata inflitta dalla Corte Federale d’Appello e punta ancora la Champions League, anche se per ora dista dodici punti. Servirà una grossa rimonta, oppure si potrà entrare nella massima competizione europea vincendo l’Europa League.

Ecco però che non potrebbe bastare, perché l’Uefa ha già minacciato di aprire un fascicolo nei confronti dei bianconeri se venisse confermato, dall’inchiesta Prisma sui bilanci, che questi, presentati all’organo calcistico europeo per la partecipazione alle coppe, sono stati alterati. A quel punto, si aprirebbe l’inchiesta a livello Uefa e ci sarebbero grosse possibilità che il club possa essere estromesso dalla prossima Champions League qualora si fosse qualificato, o dalle coppe minori. Ma è tutto ancora in divenire, quel che è certo è che la data del 27 marzo sarà forse decisiva: si delineano le cose a livello di giustizia ordinaria, a quel punto interverrà quella sportiva.