Inchiesta Juventus, l’Uefa attende nuove carte dalla Procura di Torino

La dirigenza della Juventus con il presidente Andrea Agnelli - Foto Sportface

La Uefa continua a monitorare ed analizzare i documenti relativi all’inchiesta Prisma che vede coinvolta la Juventus. Il massimo organismo del calcio europeo ha chiesto e ricevuto i nuovi atti della Procura di Torino – con la quale è in contatto da tempo – per prendere visione delle nuove carte, ovvero quelle relative alle indagini suppletive svolte in attesa dell’udienza preliminare davanti al Gup. La Uefa dal 1 dicembre ha ufficialmente aperto un’indagine sulla società bianconera in cooperazione con le autorità italiane che si stanno occupando del caso. Al centro dell’attenzione ci sono gli ultimi bilanci della Juventus, gli stessi che hanno portato, il 23 agosto scorso, al settlement agreement tra le due parti.