Australian Open 2023, gli ottavi partono col botto: Rybakina fa fuori Swiatek, Gauff battuta da Ostapenko

Elena Rybakina Elena Rybakina - Foto LiveMedia/Rob Prange/DPPI

Iniziano gli ottavi di finale degli Australian Open 2023 ed in campo femminile arrivano subito due grandi sorprese dalla parte alta del tabellone. Sono fuori la numero uno del mondo Iga Swiatek e la settima testa di serie Coco Gauff.

TABELLONE FEMMINILE

Possiamo dirlo, Elena Rybakina ad oggi è oggettivamente la tennista più sottovalutata del circuito femminile. La russa di nascita, ma kazaka di passaporto, pochi mesi fa trionfava sul Centre Court di Wimbledon tra l’incredulità generale, ma nel frattempo i riflettori hanno continuato a puntare altrove, con la giocatrice dell’est spesso programmata su campi secondari, un po’ nell’anonimato generale.

Dipenderà anche dal suo ranking, che prima di questo torneo recitava n°25, non potendo conteggiare i 2000 punti ottenuti ai Championships. Fatto sta che poi si va in campo e in certe giornate Rybakina può diventare ingiocabile per chiunque, Iga Swiatek compresa. La numero uno del mondo deve dire addio al sogno di trionfare per la prima volta in Australia, avendo ceduto con lo score di 6-4 6-4 dopo non aver sfruttato un vantaggio di 3-0 nel secondo parziale.

Non ha scelto il giorno giusto Coco Gauff per ottenere la sua prima sconfitta della nuova stagione. La teenager americana è stata sorpresa con il punteggio di 7-5 6-3 da Jelena Ostapenko, cliente sempre pericoloso quando trova la giornata giusta. A parte un break subito ad inizio partita, la lettone è stata solidissima nei propri turni di servizio e ha affondato la sua avversaria sotto i suoi colpi potenti e penetranti da fondo campo. Si tratta della prima volta nei quarti di finale per lei a Melbourne, dove finora non era mai riuscita ad andare oltre il terzo turno.

Non delude, invece, Jessica Pegula. La numero tre del ranking mondiale soffre nel primo parziale contro Krejcikova, facendosi recuperare dal 5-3 al 5-5 non concretizzando due set point, ma vince un undicesimo game lungo e fondamentale in risposta e poi chiude 7-5. Fila via più liscio la seconda frazione: subito 5-1 e poi chiude 6-2.