Australian Open 2023, Djokovic agli ottavi: “Problema alla coscia c’è, vedremo partita dopo partita”

Novak Djokovic Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

Novak Djokovic ha parlato in conferenza stampa dopo aver conquistato la qualificazione agli ottavi di finale degli Australian Open 2023. La vittoria in tre set su Dimitrov è valso il passaggio del turno al serbo, che adesso si giocherà contro il padrone di casa Alex De Minaur un posto nei quarti di finale. “Sono davvero contento di aver chiuso il match in tre set, abbiamo visto tante partite da oltre cinque ore e questa sarebbe potuta essere una di quelle se il primo set fosse andato diversamente – spiega l’ex numero uno del mondo – Adesso voglio vedere giorno dopo giorno come va la situazione, il problema alla coscia c’è e anche oggi ho vissuto alcuni momenti davvero complicati. E’ difficile a livello mentale gestire un match quando hai sia un avversario che un problema fisico, ma non posso farci molto. Anche oggi le mie condizioni sono state un po’ come le montagne russe, alti e bassi.”

Djokovic ha anche ammesso di aver pensato di rinunciare al torneo prima del match di primo turno. “Ho tenuto duro per capire come sarebbe andata in campo, il primo match è andato bene ma poi la situazione è andata peggiorando – prosegue Nole – Adesso voglio essere fiducioso che tutto possa andare per il meglio, ma vedremo.” Adesso sulla sua strada un giocatore di casa come De Minaur: “Ci sarà grande atmosfera, qui in Australia ho giocato contro Hewitt in passato quindi so come funziona. Sarà la prima volta che io e Alex giochiamo contro, ma ormai ci conosciamo comunque piuttosto bene.” 

Infine una battuta sul problema della programmazione sollevato da Murray: “Capisco che al pubblico piaccia vedere match che finiscono a notte fonda, ma per noi giocatori è un problema davvero serio perchè non riesci a recuperare bene il sonno e diventa molto difficile preparare la partita successiva. Quindi sì, credo che alcuni cambiamenti andranno valutati dopo quest’anno.”