Dani Alves, la famiglia lo difende: “Daremo le nostre vite pur di tirarlo fuori da quest’inferno”

Dani Alves Dani Alves, Brasile - Foto LiveMedia/Jean Catuffe/DPPI

La situazione penale di Dani Alves, arrestato per violenza sessuale, è sempre più compromessa alla luce delle dichiarazioni delle parti e di ciò che si puà notare dalle telecamere della discoteca, luogo nel quale è avvenuto l’incontro tra il calciatore e la ragazza violentata. La famiglia, però, non crede assolutamente a ciò che sta vevendo fuori dalle indagini e si è del tutto schierata con l’ex terzino del Barcellona. “Siamo impotenti dinanzi a questa situazione – ha riferito, secondo As, il fratello Ney –. Tutta la famiglia è preoccupata per questa situazione e speriamo che l’avvocato, Andrés Marhuenda Martinez, riesca a progettare una difesa adeguata”.

Nonostante il divorzio, anche l’ex moglie Dinora Santana è venuta in suo soccorso: “Dani non farebbe mai nulla di simile. Lo conosco da 22 anni, siamo stati 10 anni insieme e sono rimasta scioccata quando ho udito questa voce, idem dicasi per i nostri figli, i quali stanno passando un momento non facile”. “Daremo le nostre vite pur di tirarlo fuori da quest’inferno”: questo, invece, il commento di Junior, fratello del calciatore che sta volando in Spagna per lui.