Javier Tebas: “Denunciamo sempre il razzismo. Solo 9 episodi, 8 nei confronti di Vinicius”

Javier Tebas risponde a Vinicius, che ieri ha subìto degli insulti razzisti a Valencia. Il Real Madrid ha definito l’episodio come un “attacco al nostro modello di convivenza”. “Ancora una volta, invece di criticare i razzisti, il presidente della Liga appare sui social per attaccarmi”, aveva invece scritto sui social il fuoriclasse dei blancos. Poco dopo è arrivata la controreplica del numero 1 della Liga sul suo profilo Twitter.

Questo il tweet di Tebas:

“1) Né la Spagna, né LaLiga sono razzisti, è molto ingiusto dire questo.

2) Da LaLiga denunciamo e perseguiamo il razzismo con tutta la durezza in nostro potere.

3) In questa stagione gli insulti razzisti sono stati segnalati 9 volte (8 dei quali nei confronti di Vinicius). Identifichiamo sempre gli energumeni e li denunciamo agli organi preposti. Non importa quanto siano pochi, siamo sempre implacabili.

4) Non possiamo permettere che venga offuscata l’immagine di una competizione che è soprattutto simbolo di unione tra i popoli, dove più di 200 giocatori di colore in 42 club ricevono ogni giorno il rispetto e l’affetto di tutti i tifosi, essendo il razzismo un fenomeno estremamente relativo a casi specifici (9 denunce) che stiamo per sradicare”.