Sci alpino, discesa femminile Cortina 2018: le pagelle

di - 19 gennaio 2018
Sofia Goggia
Sofia Goggia - Foto Marco Trovati /Pentaphoto

Sofia Goggia vince la prima discesa libera di Cortina D’Ampezzo, valevole per la Coppa del Mondo 2017/2018 di sci alpino. Per l’azzurra, dopo quella di Bad Kleinkircheim di domenica scorsa, è la seconda vittoria stagionale ma soprattutto la seconda consecutiva. Seconda Lindsey Vonn che con un errore a metà tracciato si gioca il primo posto, terza Mikaela Shiffrin. Male invece le altre azzurre, con Nadia Fanchini che rimane agganciata a una porta e perde troppo tempo nel primo tratto, e Federica Brignone finita fuori pista dopo poche decine di metri. Miglior risultato stagionale, invece, per Johanna Schnarf.

Sofia Goggia 9

Come al solito rischia tantissimo in ogni tratto della pista, cercando di stringere il più possibile le curve. Ne esce fuori un’altra grande prestazione della bergamasca che rispetta quanto visto nella prima prova, quando aveva fatto registrare il secondo miglior tempo.

Lindsey Vonn 8

Una prestazione pressoché perfetta, se togliamo un brutto errore che le fa scivolare via una probabile vittoria di mano. Lindsey può solo mangiarsi le mani davanti davanti alla sbandata a metà pista che le è costata un secondo posto che la lascia indubbiamente con la pancia vuota viste le aspettative.

Mikaela Shiffrin 7.5

Dopo la scorpacciata nello slalom la giovane statunitense prova a dominare anche nella disciplina più veloce. Una buona discesa per lei, anche se non guarda tutti dall’alto come fa ormai regolarmente tra le porte strette. Di più però, a una ragazza di 22 anni, è difficile chiedere.

Lara Gut 7

Anche lei non lascia quasi nulla nel tratto iniziale, che non ha creato grosse difficoltà alle atlete in gara. Da metà gara in poi però anche lei fatica, chiudendo in ogni caso con un ottimo quarto posto.

Nadia Fanchini 5.5

Rimane agganciata a una porta e perde qualche decimo di troppo nella prima parte. Aumenta i giri e trova il ritmo giusto riguadagnando il tempo perso, mentre nel tratto finale rallenta leggermente. Considerato lo sfortunato errore in avvio, la sua prestazione non è comunque tutta da buttare.

 

Federica Brignone sv

E’ la quarta atleta a scendere e la terza a uscire di pista. Una buona partenza, ma la distanza percorsa prima di abbandonare il tracciato è davvero minima.

Johanna Schnarf 6.5

Una prima parte assolutamente perfetta precede un secondo tratto calante. Per lei si tratta comunque di un bel risultato, all’interno della top 10, quindi un applauso se lo merita anche lei.

Tina Weirather 4.5

E’ sicuramente la più delusa tra le big, vista la brutta prestazione priva di acuti importanti che la relega al di fuori della top 10.

 

Anna Veith 5

Anche per lei, come per la Weirather, c’è ben poco da sorridere. La bella sciata dell’austriaca non porta ai tempi desiderati, e il podio è davvero troppo lontano.

 

© riproduzione riservata