Europei U21, Italia-Spagna 1-3. L’orgoglio di Di Biagio: “Abbiamo rilanciato il calcio italiano”

Gigi Di Biagio - Foto Salerno1970 - CC-BY-SA-3.0

Quattro anni con l’Under 21 e zero rimpianti. Il nostro obiettivo era quello di rilanciare il calcio italiano ma è mancata la ciliegina sulla torta“. Tutto l’orgoglio del commissario tecnico della Nazionale Italiana Under 21 Gigi Di Biagio al termine di Italia-Spagna 1-3, semifinale dell’Europeo di categoria in Polonia. A Cracovia gli azzurrini hanno salutato la competizione venendo eliminati dalla tripletta di Saul Ninguez.

Sulla partita ha pesato come un macigno il cartellino rosso rifilato a Roberto Gagliardini nella ripresa: “Abbiamo disputato un buonissimo primo tempo e nel secondo loro hanno iniziato a prendere il sopravvento. E’ normale che il cartellino rosso abbia deciso la partita. E’ diventato tutto molto complicato, loro palleggiano bene 11 contro 11 figuriamoci con l’uomo in più“. Tra promesse di grandi traguardi, però, i protagonisti in U21 son sempre stati al centro di vicende di calciomercato. Da Bernardeschi a Donnarumma, passando per Conti. Tutto ciò, però, a detta di Di Biagio non ha minimamente influito sulle prestazioni degli azzurri: “Distrazioni di mercato? I ragazzi sono stati fantastici, il mercato non ha influito in nessun modo. La squadra poteva arrivare fino infondo“. Ed infine: “La sconfitta di oggi? Non potevo chiedere di più per come si era messa la situazione“.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.