Taekwondo, Grand Prix Roma 2018: Botta si ferma ai quarti, l’Italia chiude senza podi

Roberto Botta, taekwondo - FOTO FANPAGE ROBERTO BOTTA FACEBOOK

Termina la tre giorni del Grand Prix di Roma 2018 di taekwondo e l’Italia chiude senza podi. Nell’ultima giornata di gare Roberto Botta si ferma ai quarti nella categoria -80 kg dopo aver vinto due match contro il norvegese Odermann (14-9 nel primo turno) e l’egiziano Seif Eissa (19-14 negli ottavi), prima di essere sconfitto dal croato Kanaet col netto punteggio di 18-4. In questo modo, Botta perde l’opportunità di andarsi a giocare le semifinali e quindi uno dei tre gradini del podio.

L’Italia chiude dunque senza podi in questa tre giorni della capitale. In ogni caso, buona performance di Botta, che ha tenuto alto l’onore azzurro al cospetto di avversari più forti. Stessa categoria, ma eliminazione al primo turno per Ivan Scala, che è stato sconfitto nel primo incontro dal marocchino Mahnoubi per 22-14.