Sci, la presentazione della stagione invernale delle Fiamme Gialle si è tenuta oggi a Trento

di - 13 ottobre 2017
Sofia Goggia, Christof Innerhofer, Dorothea Wierer - Foto Elvis

Nella giornata odierna c’è stata la conferenza stampa di presentazione della stagione agonistica invernale 2017/2018 del Gruppo Sciatori Fiamme Gialle. A Trento, il Centro Sportivo della Guardia di Finanza ha introdotto il tema dell’evento chiamato “Da Trento a PyeongChang 2018”. Si è parlato della stagione che è ormai alle porte: a partire dalle prime Coppe del Mondo di short track iniziate qualche settimana fa, fino ad arrivare alle Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali di PyeongChang.

Dopo la proiezione di un’emozionante filmato, che ha ripercorso quasi 50 anni di successi “Fiamme Gialle” a cinque cerchi – 26 medaglie olimpiche fra cui 7 d’oro – ha preso la parola il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Raffaele Romano il quale, dopo aver ringraziato la Provincia Autonoma di Trento, rappresentata in sala dall’Assessore Tiziano Mellarini, “per il costante supporto e la vicinanza dimostrata verso ogni iniziativa promossa dalle Fiamme Gialle”, ha ricordato l’importanza della stagione 2017/2018 e, pur riconoscendo il valore dei tanti impegni previsti nel calendario agonistico, ha sottolineato “la rilevanza speciale dell’evento olimpico, un appuntamento unico ed indimenticabile verso il quale atleti, tecnici e dirigenti guardano con grandi aspettative per il raggiungimento di un obiettivo a lungo inseguito e sognato, con gli occhi di tutto il mondo puntati su di loro”. Il Generale Romano, nel riconoscere l’impegno, le grandi capacità tecniche e morali degli atleti gialloverdi, ha altresì affermato che “le Fiamme Gialle vogliono supportare in ogni modo possibile CONI, FISI e FISG nel loro percorso di avvicinamento all’appuntamento olimpico, rafforzando quella sinergia e quella collaborazione che stanno alla base del successo delle nostre squadre”.

Ha preso poi la parola l’Assessore alla Cultura, Sport, Cooperazione e Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento, Tiziano Mellarini: “Siamo in un luogo (il Castello del Buonconsiglio nrdr.) che è un autentico scrigno della cultura trentina, voi, Fiamme Gialle, siete lo scrigno dello sport! La nostra terra crede molto nello sport e nei valori che esso trasmette, le gesta dei campioni delle Fiamme Gialle toccano il cuore della gente”.

Il Presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda, ha ringraziato le Fiamme Gialle “per l’importante apporto, non solo di atleti ma anche di tecnici, fornito alla Federazione ricordando come basti guardare la lista degli atleti gialloverdi per capire quanto siano importanti le Fiamme Gialle nel panorama sportivo nazionale. Siete parte fondamentale dell’ossatura della FISI”.

Il Vice Presidente della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio, Reinhard Zublasing, ha sottolineato “l’obiettivo comune delle Federazioni coinvolte nella spedizione olimpica del prossimo febbraio: raggiungere i migliori risultati possibili e pianificare al meglio l’avvicinamento all’appuntamento a cinque cerchi”.

Ha concluso la serie di interventi il Vice Segretario Generale del CONI, Carlo Mornati, che ha elencato i numerosi primati delle Fiamme Gialle, fra i quali il maggior numero di atleti inseriti nel Club Olimpico, il maggior numero di medaglie vinte ai Giochi Olimpici e il maggior numero di atleti forniti alle varie rappresentative nazionali. “Siete innegabilmente bravi, ringrazio le Fiamme Gialle anche per il prezioso contributo offerto nell’organizzazione di tanti eventi e manifestazioni sportive”. Guardando a PyeongChang 2018 il Vice Segretario Generale del CONI ha dichiarato come l’evento ormai alle porte “sarà sicuramente di altissimo livello, con infrastrutture all’avanguardia che non faranno rimpiangere quelle abitualmente utilizzate nei vari circuiti di Coppa del Mondo”.

Presente in sala, insieme a numerose Autorità politiche, civili, sportive e militari, anche Franco Nones, il campione che “ha dato il la” alla storia olimpica del Gruppo Sciatori Fiamme Gialle conquistando la medaglia d’oro nella 30 km di fondo ai Giochi di Grenoble 1968. A fianco dell’olimpionico trentino sono intervenuti i campioni del presente, da Sofia Goggia a Christof Innerhofer, dai fratelli Manfred e Manuela Moelgg a Stefano Gross passando per Dorothea Wierer, Alessandro Pittin, Laura Pirovano, Luca De Aliprandini, Irene Lardschneider e tanti altri ancora. Assenti (giustificati) i campioni degli sport del ghiaccio, fra cui Arianna Fontana, Martina Valcepina e Andrea Giovannini, la cui stagione è già entrata nel vivo con le prime tappe (e i primi podi) nel circuito di Coppa del Mondo.

Nel corso della conferenza stampa è stato ricordato il completamento dei lavori di ristrutturazione della “Caserma Generale Carlo Valentino” – già sede di raduni federali assoluti e giovanili, centro strategico per molte attività territoriali e che, dalla prossima primavera, sarà arricchita anche di una moderna e funzionale palestra. Sono stati illustrati gli sforzi delle Fiamme Gialle nel dare continuità all’apporto tecnico fornito alle Federazioni di riferimento, con ben 8 allenatori inseriti nelle squadre nazionali giovanili e assolute di FISI e FISG. E’ stata presentata la Sezione Giovanile, il vivaio del Sodalizio gialloverde, mentre è sempre grande l’attenzione nei confronti dello splendido movimento sportivo paralimpico dove le Fiamme Gialle sono impegnate a supporto di Giacomo Bertagnolli e della sua guida Fabrizio Casal, due giovani campioni che hanno già collezionato una lunga serie di successi internazionali nello sci alpino – categoria ipovedenti – e che guardano con fiducia all’appuntamento paralimpico di PyeongChang (09-18 marzo 2018).

Durante l’incontro con la stampa, le Fiamme Gialle hanno voluto rilanciare due importanti progetti realizzati in supporto alla FISI. Il primo è “CAMPIONI IN PISTA PER LA RICOSTRUZIONE”, un’iniziativa promossa dalla FISI, con il supporto dei Gruppi Sportivi Militari e di Stato e con la collaborazione di Pool Sci Italia, destinata a raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal terremoto nel centro Italia dello scorso anno (verranno finanziati progetti di ricostruzione di impianti e servizi a supporto degli sport invernali) attraverso delle aste online sul sito https://www.charitystars.com/collection/campioni-in-pista-per-la-ricostruzione-it

Il secondo progetto che vede le Fiamme Gialle coinvolte al fianco della FISI è “QUANDO LA NEVE FA SCUOLA”, un’iniziativa dedicata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado di tutto il territorio nazionale che si pone l’obiettivo di avvicinare alla montagna e agli sport invernali un numero sempre maggiore di ragazzi.

http://www.fisi.org/federazione/quandolanevefascuola/quando-la-neve-fa-scuola-2017-2018

A conclusione della conferenza stampa, le Fiamme Gialle hanno voluto ricordare, con grande commozione, il compianto Roberto Fontanive, tecnico dello sci alpino gialloverde scomparso nello scorso mese di agosto, al quale la platea ha rivolto un lungo applauso.

© riproduzione riservata