Djokovic, ira stampa serba: “Uno dei più grandi scandali sportivi del secolo”

Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

“È uno dei più grandi scandali sportivi del secolo”. Così il quotidiano Blic commenta l’ennesimo capitolo della disputa tra Novak Djokovic e il governo australiano, che gli ha cancellato il visto mettendo nuovamente a rischio la partecipazione del serbo agli Australian Open. Quello di Blic è solo uno dei tanti titoli degli organi di stampa serbi a commento della vicenda, tutti a supporto del numero 1 del mondo. “Vergogna! Lo Stato chiede l’arresto e il ritorno di Djokovic all’hotel dell’orrore!”, è un altro delle denunce dopo la decisione dell’avvocato del governo australiano, mentre Nikola Pilic, ex allenatore di Djokovic, ha accusato le autorità australiane di aver cercato di danneggiare il numero uno al mondo, trattandolo come un “criminale”, come ha riportato l’agenzia Tanjung.

COME CAMBIEREBBE IL TABELLONE SENZA DJOKOVIC

DJOKOVIC DOVREBBE SCENDERE IN CAMPO LUNEDI