Pallanuoto, Europeo maschile: Serbia campione, Italia solo sesta

Serbia pallanuoto campione d'Europa 2016

Alla Kombank Arena di Belgrado si è disputata la XXXII edizione dei campionati europei di pallanuoto maschile. Vittoria ai padroni di casa della Serbia che hanno battuto in finale i rivali del Montenegro. Bronzo all’Ungheria, l’Italia chiude al sesto posto.

Europeo che si presentava con una novità importante nel regolamento, infatti per la prima volta il campo partecipanti è stato ampliato a sedici squadre, al posto delle canoniche dodici. Sono state divise in quattro gruppi da quattro, ma solo per decidere il tabellone con cui si sarebbero dovute affrontare dagli ottavi di finale in poi. L’Italia è capitata nel gruppo B con Romania, Germania e Georgia e ha vinto il girone a punteggio pieno battendo la Germania 16-5, la Romania 11-5 e la Georgia 21-1. Da prima del proprio gruppo il settebello ha incontrato l’ultima squadra del gruppo D, ovvero la Turchia. Non c’è stata partita con i ragazzi di che hanno stravinto 16-2.

Questo il tabellone dei quarti di finale, praticamente il torneo è entrato nel vivo in questa fase: Spagna-Grecia, Serbia-Russia, Italia-Montenegro e Ungheria-Croazia. Gli azzurri non sono riusciti a superare l’ostacolo montenegrino e si sono dovuti arrendere per 10-7, finendo così per giocarsi il mini-torneo per il quinto, sesto, settimo ed ottavo posto. La nazionale di Alessandro Campagna ha sconfitto la Croazia per 8-6 prima di cedere alla Spagna per 8-7 chiudendo così il torneo serbo al sesto posto. Per quel che concerne la lotta alle medaglie, nella prima semifinale la Serbia ha sconfitto senza nessun problema la Grecia per 13-7, nell’altra semifinale invece successo del Montenegro sull’Ungheria per 8-5. La finalissima è stata equilibrata, ma a trionfare sono stati i padroni di casa: 10-8. Terzo posto all’Ungheria, la formazione magiara ha sconfitto quella ellenica per 13-10.

Con questo sesto posto l’Italia si giocherà l’accesso all‘Olimpiade di Rio de Janeiro nel pre-olimpico che si disputerà dal 3 al 10 aprile a Trieste. Saranno al via dodici squadre, divisi in due gironi da sei. Passano le prime quattro per ogni girone e si giocheranno quattro posti per volare a Rio. Si conosce già il girone del settebello: Sudafrica, Spagna, Paesi Bassi, Germania, Kazakistan.