F1, GP Ungheria. Sebastian Vettel: “Non siamo dove vogliamo”

Sebastian Vettel - Foto Bruno Silverii

“Se si guarda ai i risultati è un dato di fatto che, ovviamente, non siamo riusciti a segnare abbastanza punti per metterci in una posizione migliore, ma non abbiamo bisogno di guardare costantemente ai risultati. Qua e la’ avremmo potuto fare meglio, ma all’arrivo non siamo stati abbastanza veloci. Sappiamo di non essere ancora dove vogliamo essere, ed è qualcosa di cui non siamo contenti, ma stiamo  lavorando molto. Se potessimo cambiare le cose durante la notte lo faremmo, ma a volte non e’ cosi’ facile“. Queste le parole di Sebastian Vettel alla vigilia del Gran Premio d’Ungheria che si svolgerà a Budapest.

“Non abbiamo concluso in tre gare, chiaramente non e’ quello che speravamo, chiaramente non siamo ancora dove vorremmo essere, ma non e’ cosi’ male. Non credo che sia la stagione peggiore che abbia mai avuto. Nell’ultima gara un paio di cose sono andate storte, ma con i test che ci sono stati subito dopo abbiamo capito molte cose sulla nostra macchina che dovrebbero aiutarci in futuro. Ovviamente è difficile cambiare in fretta, ma penso che qui è una storia diversa, una pista diversa. Ora con la squadra mi trovo benissimo, ormai la conosco a fondo ed è più facile affrontare i problemi. Ovviamente ci stiamo concentrando sulla gara e non possiamo prevederne l’esito, ma e’ per questo che siamo qui, per cercare di lavorare ed ottenere il miglior risultato possibile. La motivazione per vincere qui e’ molto alta, e’ una bella gara, c’e’ una bella atmosfera, speriamo di poter ripetere quello che abbiamo fatto l’anno scorso” ha concluso il vincitore della scorsa edizione.