Basket, Champions League: Varese perde ma passa alla fase a gironi

Pallacanestro Varese 2016-17 - Foto profilo ufficiale fb

Al Palasport “Lino Oldrini” di Masnago è andata in scena la gara di ritorno del preliminare di FIBA Champions League tra Openjobmetis Varese e Benfica. La squadra di coach Moretti, forte della vittoria acquisita con il punteggio di 75-72 in terra portoghese nella gara di andata, non è riuscita ad imporsi nuovamente tra le mura amiche, ma nonostante la sconfitta per 72-70 riesce ad accedere alla fase a gironi che partirà il 18 Ottobre e alla quale prenderanno parte altre tre squadre italiane (Venezia, Avellino e Sassari).

Varese parte subito forte registrando un parziale di 8-0 nel primo minuto e mezzo di partita, grazie alle due triple Eyenga e all’intensità di Anosike sotto il ferro, col passare dei minuti però il Benfica riesce a ricucire lo strappo iniziale aiutata dai troppi palloni gestiti male nella seconda metà di quarto dalla Openjobmetis che solo nel finale di quarto riesce a ritrovare un po’ di lucidità ed entusiasmo con le triple di Ferrero e Cavaliero che permettono gli di chiudere il primo quarto sul +3.

In avvio di secondo quarto entrambe le squadre trovano maggiore continuità in fase offensiva e nella partita della squadra portoghese spiccano le prestazioni di Soares (che chiude con 3/4 da tre all’intervallo) e di Morais. Proprio come nel primo quarto invece la formazione di casa ha nuovamente un calo e torna a fare troppa fatica nella costruzione dei tiri e a perdere palloni di troppo, per loro fortuna il Benfica ha gli stessi problemi quando non arrivano i lampi dei giocatori citati in precedenza e giustamente le squadre vanno all’intervallo sul punteggio di 39 pari.

L’andamento del terzo quarto non si distacca troppo da quello visto nella prima metà di partita, la squadra guidata da coach Moretti rimane attaccata alla partita quasi per inerzia e fatica sotto il ferro dove giganteggia la prestazione di Andrade che dall’arco dei tre punti dove nonostante gli innumerevoli tentativi chiudono il quarto con lo 0% di percentuale realizzativa da tre. D’altro canto i portoghesi non riescono ad approfittare del momento no degli avversari e non riescono mai ad allungare il distacco in maniera significativa.

Nei primi 3 minuti dell’ultimo quarto è Pelle Show, il centro antiguo-barbudiano trova 3 stoppate consecutive che gli valgono l’ovazione dei tifosi varesini quando viene sostituito per far rientrare Anosike. Nonostante ciò ancora una volta la scia d’entusiasmo del Pala Oldini si dissolve velocemente e il Benfica si ritrova sul +5 trascinata dall’ex Brescia Hollis (21 punti a fine partita), con 4 minuti ancora da giocare Moretti prova a rigiocare la carta Pelle per contenere la fase offensiva dei portoghesi, la Openjobmetis gioca il finale sul filo del rasoio tra il -5 che li condannerebbe  all’eliminazione e il -3 che terrebbe accese le loro speranze. A 2 minuti dalla fine il pubblico di casa suda freddo allo 0/2 dalla lunetta di Pelle ma ancora una volta a fare la differenza è Eyenga che strappa il rimbalzo e riesce a procurarsi 2 liberi con i quali porta la sua squadra nuovamente a -3, poco dopo è Pelle a ricambiare il favore su un errore dalla media di Eyenga prende il rimbalzo e sta volta riesce a realizzare uno dei due liberi. A 25 dalla fine è ancora Pelle a prendere il rimbalzo più importante della serata, il Benfica (sopra di 2) aspetta troppo a fare il fallo sistematico con solo 1 secondo di discrepanza tra i cronometri, e con soli 9 secondi da giocare Varese aggancia il pareggio grazie alla freddezza di Johnson dalla lunetta. Il finale è surreale con il Palazzetto di Masnago che esplode al Buzzer Beater di Raivio che vale solo due punti e che quindi regala la vittoria al Benfica ma non basta ai portoghesi per il passaggio del turno.

 

OPENJOBMETIS VARESE VS SL BENFICA 70-72 (23-20;16-19;14-15;17-18)

VARESE: Anosike 4, Maynor 6, Avramovic 2, Pelle 5, Bulleri 4, Cavaliero 6, Campani 3, Kangur 4, Canavesi N.E, Ferrero 9, Eyenga 15, Johnson 12

BENFICA: Raivio 6, Morais 17, Fernandes 1, Oliveira N.E, Loncovic 3, Soares 9, Barroso 2, Andrade 2, Silva N.E, Barber 8, Dos Santos 3, Hollis 21