Olimpiadi PyeongChang 2018, sulla Rai oltre 110 ore di programmazione

di - 10 gennaio 2018
Arianna Fontana
Arianna Fontana - Foto FISG

Due canali con oltre 110 ore di programmazione tra telecronache, sintesi, servizi speciali e Tg olimpici. Questo l’impegno della Rai per i Giochi Olimpici invernali di PyeongChang 2018, in programma dal 9 al 25 febbraio in Corea del Sud, che in Italia saranno trasmessi anche da Eurosport. Il palinsesto della tv pubblica è stato presentato al Salone d’Onore del Comitato olimpico nazionale italiano, a Roma. “Le Olimpiadi sono una cosa se c’è la Rai, un’altra cosa se non c’è: questa collaborazione ci dà forza e visibilità con numeri che per noi sono fondamentali”, ha sottolineato il presidente del Coni Giovanni Malagò, soddisfatto per il ritorno della tv pubblica ai Giochi Olimpici invernali dopo l’assenza di Sochi 2014. “Le Olimpiadi sono al primissimo posto per quello che rappresenta il servizio pubblico, più che mai per discipline e sport che fanno fatica a ottenere la ribalta”, ha aggiunto Malagò.

IL PALINSESTO E GLI ORARI NEL DETTAGLIO

La Rai sarà una grande finestra sul mondo, sugli sport del ghiaccio e della neve: il servizio pubblico c’è e questo è un motivo di grande orgoglio – ha dichiarato il direttore generale della Rai Mario OrfeoQuattro anni fa la televisione pubblica non trasmise i Giochi di Sochi: abbiamo voluto riparare quel vulnus, perché tra le missioni principali del servizio pubblico c’è quella di raccontare le emozioni e i valori dello sport, quindi in primis le Olimpiadi”. La Rai trasmetterà i Giochi Olimpici coreani su Rai 2 (dirette notturne con collegamenti a partire dall’1.45) e Rai Sport + HD (dove andranno in onda tutte le competizioni che si svolgeranno tra le ore 11 e le 15 italiane). “Racconteremo le gare ma anche tutto quello che circonda il ‘circo bianco’ – ha spiegato Orfeo – Sarà un racconto a 360 gradi, anche con uno sguardo alla situazione diplomatica tra le due Coree. E il nostro impegno proseguirà a marzo con le Paralimpiadi. Una piccola medaglia l’abbiamo già vinta, ora tocca agli sportivi”.

© riproduzione riservata