Fantacalcio, consigli sedicesima giornata 2017/2018: tutto quello che c’è da sapere

Stephan El Shaarawy Stephan El Shaarawy - Foto Antonio Fraioli

La sedicesima giornata di Serie A 2017-18 è al via e Sportface.it vi offrirà i consigli per questo turno di fantacalcio. Si parte sabato 9 dicembre alle 18:00 con la sfida tra Cagliari e Sampdoria. Ma gli occhi degli appassionati di calcio saranno tutti puntati sull’Allianz Stadium che alle 20:45 ospiterà Juventus-Inter. Domenica 10 dicembre alle 12:30 la Roma farà visita al Chievo al Bentegodi mentre alle 15:00 sono tre le sfide previste: Napoli-Fiorentina, Spal-Verona e Udinese-Benevento. Alle 18:00 spazio a Sassuolo-Crotone al Mapei Stadium per poi volare a San Siro dove il Milan deve ottenere i tre punti ma per farlo dovrà vedersela contro il Bologna. Due sfide in programma lunedì: alle 19:00 Genoa-Atalanta e alle 21:00 Lazio-Torino

CAGLIARI-SAMPDORIA (sabato 9 dicembre, ore 18.00)

Alla Sardegna Arena parte la sedicesima giornata di campionato: i blucerchiati provano a migliorare il rendimento esterno (solamente due successi, con la Fiorentina alla prima giornata e nel derby della Lanterna), i sardi a caccia di punti per allontanarsi ulteriormente dalla zona calda.

IN: Leonardo Pavoletti (ha sempre segnato alla Samp ed è andato in gol per tre volte nelle ultime quattro partite casalinghe)

IN: Duvan Zapata (ragionamento inverso rispetto a Pavoletti, il colombiano non ha mai segnato ai sardi in cinque presenze)

OUT: Marco Andreolli (il difensore ex Inter non è ancora al meglio e ha lavorato con allenamento differenziato in settimana, se schierato potrebbe andare in difficoltà)

OUT: Edgar Barreto (non è apparso in condizioni ottimali nel finale contro la Lazio)

SORPRESA: Joao Pedro (il brasiliano potrebbe vincere il ballottaggio con Sau e Farias e rendersi sempre pericoloso)

SORPRESA: Lucas Torreira (ha le caratteristiche per impensierire la retroguardia sarda e ispirare le due punte di Giampaolo)

JUVENTUS-INTER (sabato 9 dicembre, ore 20.45)

Allo Stadium l’attesissimo Derby d’Italia. Allegri ospita i capolisti del campionato dopo aver conquistato la qualificazione agli ottavi di Champions: una vittoria permetterebbe ai bianconeri di volare in testa in attesa del Napoli.

IN: Gonzalo Higuain (l’argentino è in un ottimo momento di forma e, dopo la rete al Napoli, vuole essere ancora una volta decisivo in un big match)

IN: Mauro Icardi (7 gol in 9 partite contro la Juventus, capocannoniere del campionato: imprescindibile)

OUT: Antonio Candreva (sarà costretto al sacrificio anche in fase difensiva e potrebbe perdere lucidità in attacco)

OUT: Mattia De Sciglio (avrà un cliente scomodo come Perisic da fronteggiare)

SORPRESA: Juan Cuadrado (tre gol nelle ultime quattro partite contro l’Inter, sempre una mina vagante per le difese avversarie)

SORPRESA: Samir Handanovic (se l’Inter ha subito solo 10 reti è anche per merito suo, potrebbe essere importante per il modificatore)

CHIEVO-ROMA (domenica 10 dicembre, ore 12.30)

Nel lunch match al Bentegodi i giallorossi sono chiamati a dar continuità dopo la grande qualificazione in Champions League. L’ultimo scontro diretto a Verona è terminato con un pirotecnico 5-3 in favore della Roma.

IN: Ivan Radovanovic (rientra dopo due turni di squalifica, importante per gli equilibri di Maran)

IN: Edin Dzeko (con le piccole il bosniaco raramente sbaglia da un paio di stagioni ed è sempre una sicurezza per i fantallenatori)

OUT: Alessandro Gamberini (difficile pensare di puntare sul difensore centrale clivense in un match così complicato)

OUT: Aleksandar Kolarov (l’ex City potrebbe tirare un po’ il fiato lasciando la maglia da titolare a Emerson)

SORPRESA: Roberto Inglese (due doppiette negli ultimi due match al Bentegodi, potrebbe portare anche questa volta qualche bonus)

SORPRESA: Stephan El Shaarawy (tre reti nelle ultime due partite ai veneti, squadra contro la quale ha fatto il suo esordio in Serie A: buona chance anche per lui)

NAPOLI-FIORENTINA (domenica 10 dicembre, ore 15:00)

Il match più interessante del giorno ha luogo al San Paolo dove gli uomini di Pioli proveranno a cercare il colpo grosso dopo tre risultati utili consecutivi. Momento di forma negativo invece per gli uomini di Sarri a caccia dei tre punti per sfruttare passi falsi di Juventus o Inter.

IN: Dries Mertens (Dopo le ultime delusioni, vuole prendere sulle spalle la squadra. Il San Paolo non vede l’ora di tornare a gridare il suo nome)

IN: Federico Chiesa (Dalla sua parte c’è un Mario Rui ancora non perfettamente integrato. Ci sono i presupposti per fare bene)

OUT: Marek Hamsik (La ricerca del centoquindicesimo gol lo sta snervando. Sarri potrebbe relegarlo in panchina)

OUT: Davide Astori (Mertens è un brutto cliente e potrebbe riservargli più di un grattacapo)

SORPRESA: Piotr Zielinski (A caccia di una maglia da titolare fissa, è uno dei più in forma e vuole finire nuovamente sul tabellino dei marcatori)

SORPRESA: Cyril Thereau (E’ la bestia nera del Napoli con quattro gol. Cerca il quinto)

SPAL-VERONA (domenica 10 dicembre, ore 15:00)

Scontro diretto per la salvezza al Paolo Mazza. La diciottesima e la diciannovesima, separate da un punto, si trovano di fronte a caccia di punti importanti per allontanarsi dalla zona calda .

IN: Alberto Paloschi (C’è voglia di riscatto e di rimettersi in gioco per l’ex Atalanta che dopo un discreto inizio di stagione non ha intenzione di fermarsi)

IN: Daniele Verde (Evidentemente Rudi Garcia ci aveva visto giusto. E’ tra gli uomini più in forma, anche con il Genoa tra i migliori)

OUT: Alberto Grassi (Con la Roma è apparso troppo nervoso rischiando anche una espulsione per un fallo killer su Gerson)

OUT: Mattia Valoti (Ha delle qualità tecniche evidenti. Ma nelle ultime uscite è apparso ancora a disagio e come se non bastasse nel suo repertorio c’è anche qualche giallo di troppo)

SORPRESA: Federico Viviani (Specialista sui calci piazzati, può sorprendere)

SORPRESA: Moise Kean (Sembra proprio che domenica toccherà a lui. Torna dopo un infortunio muscolare, ha voglia di stupire)

UDINESE-BENEVENTO (domenica 10 dicembre, ore 15:00)

Dopo il primo punto, la prima vittoria? Dopo la gioia firmata Brignoli, il Benevento non si vuole porre limiti e cerca il successo alla Dacia Arena dove troverà però un Udinese per nulla intenzionato a fermarsi dopo la bella vittoria per 3-0 sul Crotone.

IN: Kevin Lasagna (E’ in un grande momento di forma: il Crotone, sua ultima vittima, ne sa qualcosa)

IN: Marco D’Alessandro (Tra i migliori contro il Milan. Qualche infortunio di troppo ha limitato il suo contributo, va a caccia di un gol che manca da circa un mese)

OUT: Ali Adnan (Non riesce ad imporsi. Gioca con il freno a mano tirato ed è stato tra i peggiori nella gara dello Scida)

OUT: Vittorio Parigini (Con il Milan è stato impreciso sotto porta e poco incisivo)

SORPRESA: Maxi Lopez (Il gol manca da sette giornate. Con il Crotone ha mostrato segnali di crescita mettendosi a servizio della squadra con tanto di assist. L’Udinese ha ritrovato un protagonista)

SORPRESA: George Puscas (Lo stupore collettivo per il gol di Brignoli non deve far dimenticare il suo sigillo. Dopo aver firmato il primo gol in Serie A, il talento scuola Inter non vuole fermarsi)

SASSUOLO-CROTONE (domenica 10 dicembre, ore 18:00)

Terminato il classico turno pomeridiano, il programma domenicale offrirà la sfida delle ore 18:00 al Mapei Stadium. Tre vittorie per entrambe le squadre in questo avvio di stagione tutt’altro che positivo che ha portato alla separazione dai rispettivi allenatori per esonero (Sassuolo) e per dimissioni (Crotone). Punti in palio importanti, su chi puntare?

IN: Domenico Berardi (Occhi puntati sul classe 1994, l’errore dal dischetto contro il Benevento pesa e c’è voglia di rivalsa soprattutto in una partita così importante per la classifica)

IN: Rolando Mandragora (Di certo non ci si potrà aspettare il gol della domenica, o una tripletta alla Mertens, ma il duello contro il centrocampo neroverde potrebbe risaltare le caratteristiche del giovane calciatore di proprietà dei bianconeri. La prestazione del Crotone passa soprattutto dai suoi piedi)

OUT: Francesco Acerbi (Attenzione ad una sua possibile esclusione. Iachini confermerà la difesa a tre ma Acerbi negli ultimi giorni ha svolto lavoro differenziato e potrebbe partire dalla panchina)

OUT: Mario Sampirisi (In ballottaggio con Faraoni per una maglia da titolare pesante nella serata di domenica. Contenere Berardi non è cosa facile, rischioso scommetterci sopra)

SORPRESA: Edoardo Goldaniga (Dopo tante panchine a causa della scarsa condizione fisica, ora Goldaniga è parte integrante dello scacchiere titolare. Difensore attento e molto abile di testa sui calci d’angolo)

SORPRESA: Adrian Stoian (Se da una parte sarà difficile contenere Berardi, meglio non scordarsi della presenza dell’ala rumena del Crotone. Assist, giocate individuali e gol, tutto nelle sue corde in una partita che potrebbe esser decisa dalla giocata di un singolo)

MILAN-BOLOGNA (domenica 10 dicembre, ore 20:45)

A Benevento un pari vissuto come una vera e propria sconfitta, contro il Rijeka, invece, il primo tonfo. Non è iniziata nel migliore dei modi l’esperienza di Gennaro Gattuso sulla panchina rossonera che, per la prima volta in Serie A, potrà allenare la propria squadra a San Siro. Ma attenzione al Bologna, pari punti in classifica con una vittoria e due pareggi nelle ultime tre partite.

IN: Suso (Si torna al 4-3-3, modulo che esalta le caratteristiche del fantasista spagnolo. Libertà di correre sull’out di destra per poter rientrare con il mancino e calciare in porta. In un momento complicato, il Milan ha bisogno delle sue giocate)

IN: Verdi (Nella sua squadra è il giocatore maggiormente indicato a fare la differenza. E’ in salute e sta vivendo un campionato da protagonista in rossoblu, e chissà che l’aria del San Siro non gli faccia bene… da “ex”)

OUT: Ignazio Abate (Con il cambio modulo salgono le quotazioni per una sua titolarità. La condizione fisica non è ottimale e probabilmente sarebbe troppo rischioso puntarci sopra in questo momento. Ballottaggio con Davide Calabria)

OUT: Sebastien De Maio (Non è in uno stato eccezionale ed in caso di “esplosione” dell’attacco rossonero è meglio cautelarsi)

SORPRESA: Fabio Borini (Titolare nel tridente, dove ben aveva figurato nelle prime partite in questa stagione. Sacrificio, tanta corsa e grande assistenza per i propri compagni)

SORPRESA: Orji Okwonkwo (E’ l’arma segreta di Donadoni. Parte dalla panchina per poi spaccare le partite in due. Possibile sorpresa nel posticipo serale)

GENOA-ATALANTA (lunedì 11 dicembre, ore 19:00)

L’Euro-Atalanta arriva al Luigi Ferraris per riprendere la corsa in campionato in un match ostico. Il Genoa, seppur non esaltante vista la situazione in classifica, è reduce da due vittorie esterne ed un pareggio casalingo bisognoso di punti importanti

IN: Adel Taarabt (Continuità e dedizione, due caratteristiche che son mancate nell’inizio della carriera di questo calciatore. Ha il passo e l’intuizione giusta per decidere le partite e per mandare in porta i propri compagni. Fattore decisivo nelle azioni offensive del Grifone)

IN: Bryan Cristante (Stato di forma eccezionale per un calciatore che si è riscoperto utile e decisivo anche al Fantacalcio con una media voti alta racimolando assist e gol)

OUT: Diego Laxalt (Rischioso puntare sull’ex nerazzurro in questa partita. Laxalt è alle prese con un trauma contusivo e rischia seriamente di non rientrare negli 11 titolari di Ballardini)

OUT: Josip Ilicic (Le prestazioni in campo sono soddisfacenti ma al Marassi Ilicic potrebbe partire dalla panchina. Un po’ di riposo per l’ex viola con Gasperini che probabilmente passerà al 3-5-2 inserendo De Roon a centrocampo)

SORPRESA: Andrea Bertolacci (Le prestazioni crescono, manca ancora la rete. Una piccola scommessa contro l’Atalanta)

SORPRESA: Leonardo Spinazzola (Condizioni ok, la fascia bergamasca è nuovamente sua proprietà. Potrebbe spaccare in due la partita)

LAZIO-TORINO (lunedì 11 dicembre, ore 21:00)

Il sedicesimo turno si chiuderà con il posticipo serale del lunedì dello Stadio Olimpico di Roma. La Lazio torna in campionato dopo la sconfitta, seppur inutile, per 3-2 in Europa League contro lo Zulte Waregem mentre i granata proveranno a stoppare la serie di pareggi che ormai prosegue da quattro giornate di fila.

IN: Sergej Milinkovic-Savic (Straripante a Genova, impossibile escluderlo nel posticipo con il Toro. Assieme a Luis Alberto e ad Immobile costruiscono un reparto offensivo da paura)

IN: Andrea Belotti (E’ la partita dei “bomber” ed il Gallo può e deve ritrovarsi. Difficile lasciarlo in panchina nel proprio ‘Fanta-team’)

OUT: Senad Lulic (Nel probabile schieramento titolare dei biancocelesti è il calciatore che più potrebbe andare in difficoltà per le caratteristiche della squadra avversaria. Oltretutto il bosniaco è in ballottaggio con Lukaku)

OUT: Lorenzo De Silvestri (Rendimento positivo ma nella trasferta dell’Olimpico dovrà superarsi per contenere la supremazia offensiva della Lazio. Meglio puntare su altri calciatori in questa giornata)

SORPRESA: Bastos (Cresce sempre più in un reparto ben assortito. Non è un goleador, certo, ma una prestazione oltre la sufficienza potrebbe far comodo al punteggio complessivo)

SORPRESA: Iago Falque (Mihajlovic si affida all’ex romanista per l’importante lavoro sulla fascia. Ha la possibilità di cambiar passo e di decidere le gare con una giocata individuale. Tra i calciatori granata è uno fra i più consigliati da schierare nella propria fanta-squadra in questo turno)