Empoli-Roma, Abraham scherza sul gol conteso: “Mancini? Non volevo rovinare l’esultanza”

Tammy Abraham Tammy Abraham - Foto Antonio Fraioli

Mi hanno preso per segnare e aiutare la squadra. Sia io e la squadra siamo stati prolifici, continuiamo così. Il gol conteso con Mancini? L’avevo visto che il gol era mio, ma non volevo rovinare i suoi festegggiamenti”. Scherza Tammy Abraham dopo la vittoria per 4-2 della Roma sul campo dell’Empoli nel match della ventitreesima giornata di Serie A. La Roma chiude sul 4-0 il primo tempo, nella ripresa però l’Empoli prova la reazione: “Credo che siamo scesi in campo con atteggiamento sbagliato, può capitare. Peccato perché il mister ci aveva avvisato di stare attenti. Ci servirà per le prossime volte”.

L’autore: /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio