Basket, Serie A1 2021/2022: bene Trento, Napoli cade per 85-70

Andrea Mezzanotte e Wesley Saunders - Trento - Foto: olimpiamilano.com

Trento festeggia e coglie un importante successo casalingo contro Napoli nella diciassettesima giornata della Serie A1 2021/2022 di basket. Finisce 85-70 per i padroni di casa, che si distraggono solamente all’inizio del quarto periodo, in cui hanno fatto risalire gli ospiti fino al meno tre dopo aver condotto in lungo ed in largo le operazioni per il resto della sfida. Questo l’unico passaggio avuoto dei trentini, che poi hanno subito ripreso a macinare in attacco e hanno chiuso in scioltezza. Molto bene Flaccadori (18 punti) e Reynolds (15 punti), coloro che sono stati più costanti durante tutto l’incontro. Per Napoli straordinaria la prestazione di Parks (26 punti), che però non ha ricevuto un adeguato supporto dal resto dei suoi compagni. I padroni di casa adesso volano al terzo posto in classifica in concomitanza con Trieste.

RIVIVI LA DIRETTA LIVE

COME VEDERE TUTTE LE PARTITE IN DIRETTA TV E STREAMING

RISULTATI E CLASSIFICA REGULAR SEASON

FINAL EIGHT COPPA ITALIA: TABELLONE E ACCOPPIAMENTI

FINAL EIGHT COPPA ITALIA: LE SQUADRE QUALIFICATE

IL MATCH – Trento cerca sin dall’inizio d’imporre il proprio marchio sulla partita e scappano subito sul 20-11. Qui gli ospiti hanno una buonissima reazione e, grazie ad un parziale di 9-2, riescono a chiudere il primo quarto in contatto con gli avversari (22-20). Il secondo periodo è quello decisivo ai fini del risultato finale, un parziale dominato dai trentini per 26-12. I campani sono sembrati disarmati dinnanzi alla formazione di casa, che è arrivata all’intervallo forte di un rassicurante più sedici (48-32). Nel terzo quarto Trento cerca di amministrare il punteggio ed in parte ci riesce. Gli ospiti però nel finale di periodo provano a ricucire con forza lo strappo e si presentano agli ultimi dieci minuti sotto di undici lunghezze (66-55). Questo piccolo parziale rinfranca la Gevi, che inizia l’ultimo quarto con un’intensità mai fatta vedere nei precedenti trenta minuti. I partenopei riescono a toccare clamorosamente anche il meno tre sul 68-65. Qui però non hanno mai avuto grandi chances di andare oltre, con i trentini che hanno subito nelle proprie mani le fila del discorso e hanno piazzato nuovamente un allungo chiudendo poi la pratica per 80-70.