Milan-Juventus, Maldini: “Gara importante per tre motivi. Non c’è emergenza difesa”

Paolo Maldini Paolo Maldini - Foto Sportface

“Gara importante per tre motivi, è Milan-Juve, vogliamo rimanere aggrappati all’Inter e così vogliamo tenere la Juve quinta distante e quindi essere molto più sicuri della qualificazione in Champions League”. Lo ha detto il responsabile dell’area tecnica del Milan, Paolo Maldini, prima della sfida contro la Juventus: “In questo mercato non faremo un colpo alla Vlahovic, a fine campionato vediamo. Non siamo perfetti, ci manca qualcosa, ma se pensiamo che la partita con lo Spezia l’abbiamo giocata abbastanza bene per vincere, ne avremmo fatte quattro dalla ripresa del campionato e saremmo lì a lottare con l’Inter. Anche senza rinforzi possiamo farlo, al di là della politica economica della società”. 

Sull’emergenza difesa: “In difesa è rientrato Romagnoli, c’è Calabria, sinceramente l’emergenza sta finendo e fra venti giorni c’è Tomori. Mettere un giocatore che deve ambientarsi non so quanto sia sensato, togliendo anche dello spazio a chi ha giocato bene”. Sul campo di San Siro: “Vogliamo rifare completamente il campo nel giro di due settimane, la speranza è avere un campo in ordine a breve”.