MotoGP, arriva il GP di Thailandia: la presentazione del circuito

Chang International Circuit, Buriram Chang International Circuit, Buriram - Foto Panoramio - CC-BY-SA-3.0

Nel campionato 2018 della MotoGP i piloti affronteranno la nuova tappa del Gran Premio della Thailandia. Un nuovo circuito, un appuntamento inedito per la classe regina a due ruote che dovrà volare a Buriram. Il ‘Chang International Circuit’ è stato sede delle gare di Super GT, SBK e WTCC e proprio a causa della sua speciale conformazione, l’introduzione nel calendario della MotoGP ha destato qualche protesta da parte degli appassionati ed anche da parte degli stessi protagonisti.

La conformazione del circuito, infatti, prevede poche curve e lunghi rettilinei, caratteristiche ben differenti rispetto alle classiche tappe del motociclismo. Per altro il tracciato non è situato centralmente rispetto alla città di Buriram ma è molto distante. Problemi evidenziati anche da Valentino Rossi che ha punzecchiato ed ha disapprovato la scelta della federazione: “Sono stato in Thailandia con la Yamaha, il tracciato è noioso e non interessante. Ci sono poche curve e tanti dritti, non mi pare la destinazione migliore così come la posizione del tracciato, è lontano da tutto“.

Il Gran Premio della Thailandia, dunque, dovrà costruirsi la sua “storia” a partire proprio dal 2018 quando scopriremo il nome del primo vincitore nella storia ed il primo record del tracciato. Buriram sarà la quindicesima tappa del calendario, in programma nel week end 5-7 ottobre.

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.