Ginnastica ritmica, World Cup Pesaro 2018: per le Farfalle altri due ori

di - 15 aprile 2018
Le Farfalle della ginnastica ritmica
La nazionale italiana di ritmica alla World Cup di Pesaro 2018 - Foto Daniele Cifalà/FGI

Gli aggettivi per descriverle sono terminati. Perché la Nazionale italiana delle Farfalle è davvero perfetta e riesce nell’impresa di superare se stessa. Luccica d’oro e d’azzurro la World Cup di Pesaro 2018 di ginnastica ritmica, all’Adriatic Arena la squadra italiana conquista altre due medaglie d’oro nelle finali di specialità, dopo aver vinto ieri il concorso generale.

DUE ORI AZZURRI. Superano se stesse, dicevamo, le Farfalle capitanate da Alessia Maurelli con Martina Centofanti, Anna Basta, Martina Santandrea, Agnese Duranti e Letizia Cicconcelli che nella finale di specialità ai 5 cerchi conquistano l’incredibile risultato di 21.600 – ancor meglio di quanto fatto nell’All Around – e vincono la medaglia d’oro alle spalle di Cina (18.300) e Israele (17.950). La Nazionale italiana non è da meno nella seconda finale di specialità mista (3 palle e 2 funi) e fa il bis sul gradino più alto del podio: con il punteggio di 20.600 si mettono alle spalle la Russia (18.250) e un’ancora convincente Cina (17.550).

BALDASSARRI DA APPLAUSI. Una bella prestazione per l’azzurra Milena Baldassarri che si gioca tutte le carte nella finale di specialità al nastro. Espressiva, decisa e senza sbavature: un esercizio che vale il 17.000 tondo tondo e il sesto posto in classifica. Prima classificata Dina Averina, medaglia d’argento per Katrin Taseva e bronzo l’altra sorella Averina. Alle altre finali di specialità non si è qualificata nè la Baldassarri nè Alexandra Agiurgiuculese. Quella al cerchio è stata vinta da Arina Averina, seguita dalla gemella russa Dina e dalla bulgara Katrin Taseva. Nella finale alla palla domina Dina Averina con lo straordinario punteggio di 19.900, così come Linoy Ashram seconda soltato per il minor punteggio nella difficoltà, terza piazza per Anastasiia Salos. Il podio della finale alle clavette, a sorpresa, recita Ashram, l’ucraina Vlada Nikolchenko e Dina Averina a chiudere sul gradino più basso.

RISULTATI 3a GIORNATA (LA DIRETTA DI SPORTFACE)

Finale di specialità individuale al cerchio
Finale di specialità individuale alla palla
Finale di specialità individuale alle clavette
Finale di specialità individuale al nastro

Finale di specialità a squadre (ai 5 cerchi)
Finale di specialità a squadre (3 palle + 2 funi)

© riproduzione riservata