Fed Cup 2017, finale Bielorussia-Stati Uniti: date, orari e tv

CoCo Vandeweghe - Foto Ray Giubilo

Saranno Bielorussia e Stati Uniti a contendersi la Fed Cup 2017. La finale della cinquantacinquesima edizione della più importante competizione a squadre di tennis femminile si giocherà sabato 11 e domenica 12 novembre alla Chizhovka Arena di Minsk, su cemento indoor. L’evento sarà trasmesso da Supertennis Tv, canale 64 del digitale e 224 di Sky.

La Bielorussia giocherà la sua prima finale nella competizione, storia ovviamente più gloriosa per gli Stati Uniti con 17 successi, record tra tutte le nazioni. Le americane hanno perso però le ultime tre finali giocate dopo la vittoria del 2000 sulla Spagna: nel 2003 furono sconfitte dalla Spagna, poi per due volte consecutive dall’Italia nel 2009 e 2010. Un solo precedente tra le due nazioni. Nel 2012 gli Usa si imposero con un perentorio 5-0 nel primo round del World Group II.

Trascinatrici della Bielorussia in questa edizione le giovani Aliaksandra Sasnovich (classe 1994) e Aryna Sabalenka (classe 1998). La più grande incognita riguarda la possibile presenza dell’ex numero 1 al mondo Azarenka: stando alle parole del presidente federale Teterin, Vika, ferma da Wimbledon, “si sta preparando per la finale”. Gli Stati Uniti dovranno invece fare a meno delle sorelle Williams: se per Serena il forfait era annunciato, per Venus è arrivato solamente dopo la finale di Singapore con cui ha confermato di chiudere la propria, fantastica, stagione. A disposizione di Rinaldi-Stunkel dovrebbero quindi esserci CoCo Vandeweghe, Christina McHale e Lauren Davis.

Il programma (orari italiani)

Bielorussia-Stati Uniti, Chizhovka Arena (Minsk, cemento indoor)

Sabato 11 novembre
12.30: primo singolare
a seguire: secondo singolare

Domenica 12 novembre
12.00: terzo singolare
a seguire: eventuale quarto singolare
a seguire: eventuale doppio

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia