Australian Open 2023, termina al secondo turno lo splendido torneo di Stefanini: Gracheva vince in due set

Lucrezia Stefanini Lucrezia Stefanini - Foto Ray Giubilo

Termina al secondo turno la bella avventura di Lucrezia Stefanini agli Australian Open 2023. Dopo quattro successi consecutivi tra qualificazioni e main draw, la classe ’98 azzurra si è dovuta arrendere per 6-3 6-1 alla più quotata Varvara Gracheva in 1h e 20′ di gioco. La tennista toscana, come sempre, è scesa in campo con il giusto atteggiamento sia a livello mentale che tattico, cercando di rendersi aggressiva alla prima occasione utile anche a costo di qualche errore di troppo. Le armi a disposizione dell’avversaria, che chiude con 23 vincenti e solamente 11 errori non forzati, erano però maggiori. Anche se il risultato finale resta probabilmente troppo severo, con diversi games terminati ai vantaggi e andati spesso nella direzione della più esperta russa.

Si chiudono dieci giorni ovviamente importanti per Lucrezia in quel di Melbourne, dove ha raccolto il miglior risultato della carriera e con esso anche quello che sarà il ranking più alto finora mai raggiunto. Difficile dirlo con precisione, considerato anche le tante tenniste in corsa nei tornei ITF tra questa e la prossima settimana, ma un posto nelle prime 120 dovrebbe essere in cassaforte.

PROGRAMMA E COPERTURA TV

TABELLONE

MONTEPREMI

LA PARTITA – Il primo set si apre con cinque break consecutivi, poi è la tennista russa la prima a crearsi un minimo gap di vantaggio, tenendo la battuta nel sesto game e portandosi avanti per 4-2. Poi, sul 5-3, nuovo break a zero e set chiuso al nono game.

Lucrezia, chiamata ad una difficile rimonta, ha subito due occasioni per portarsi avanti di un break nella seconda frazione. Si sarebbe trattato del primo vantaggio azzurro nel match. Gracheva però annulla bene entrambe le chances e prosegue il parziale, che diventa di sei games a zero a cavallo dei due set. La toscana si riprende uno dei due break e riesce finalmente a sbloccarsi, ma poi chiede un medical time-out e torna in campo con una vistosa fasciatura alla coscia sinistra. Un altro game lottato finisce in favore della nativa di Mosca, che vola sul 5-1 e al primo match point chiude poi la contesa.