Australian Open 2022: Tsitsipas elimina Sinner in tre set, greco in semifinale

Jannik Sinner Jannik Sinner - foto Ray Giubilo

Stefanos Tsitsipas ha conquistato l’approdo in semifinale agli Australian Open 2022, superando Jannik Sinner attraverso il punteggio di 6-3, 6-4, 6-2. Il greco ha fatto valere l’ampiezza del suo repertorio tecnico, riuscendo a far leva non solo sul suo dritto esplosivo, ma anche su alcune variazioni atte a limitare le accelerazioni usualmente devastanti dell’avversario. Considerando lo stile di gioco adottato nell’occasione specifica, indubitabilmente differente rispetto a quanto visto con Taylor Fritz, click mentale evidente per Tsitsipas; l’ellenico ha cercato, riuscendoci compiutamente per l’arco dell’intero incontro, di dominare gli scambi partendo dal lato destro del campo. Tennis d’anticipo esasperato dell’ateniese, assolutamente prolifico in ogni situazione di gioco e accorto nel non rischiare alcunché al servizio. Prestazione non esattamente negativa di Sinner, probabilmente però carente con la prima, ma da evidenziare con ogni colore possibile la performance oltre ogni aspettativa di Tsitsipas, assolutamente nella sua versione migliore. Il greco sfiderà uno tra Daniil Medvedev e Felix Auger-Aliassime in semifinale; azzurro invece eliminato ai quarti di finale, comunque un ottimo risultato.

HIGHLIGHTS

TABELLONE

MONTEPREMI QUALIFICAZIONI

MONTEPREMI AUSTRALIAN OPEN

CALENDARIO, PROGRAMMA E TV

RIVIVI LA DIRETTA

 

L’INIZIO

Primo set partito come peggio non avrebbe potuto per Sinner, in grave difficoltà nel contenere le accelerazioni di dritto da parte di Tsitsipas. Greco immediatamente pragmatico e chirurgico anche con il colpo d’inizio gioco, come dimostra un primo game ottenuto senza alcun grattacapo; secondo gioco già letale per l’azzurrino, seppur iniziato con il migliore dei presupposti: ottima percentuale di prime e 40-15. Punto dopo punto, però, Tsitsipas sempre più aggressivo e dal tennis asfissiante sul lato destro del campo, determinato a sfidare costantemente l’opponente italiano sulla diagonale del dritto. Sinner infine recessivo proprio con il miglior fondamentale dell’ateniese, sino alla resa sul 2-0. Tsitsipas, dopo essersi caricato per lo strappo repentino, ha colto l’occasione al volo e mantenuto più volte il servizio senza alcun problema sino al 5-3. Turno di battuta conclusivo approcciato con un serve and volley efficace a seguire la seconda e terminato con una prima al centro incontenibile: 6-3 greco.

LO SVOLGIMENTO

Secondo set con inizio sul filo rosso del parziale precedente, ossia con Tsitsipas devastante e sempre al comando con il dritto. Dopo i primi due game interlocutori, l’ellenico è salito in cattedra nel corso del terzo game: un rovescio lungolinea splendido e vincente e guadagnare una chance di break, convertita con un altro rovescio coperto a mandar fuori giri l’opponente italiano: 2-1. Dopo il guizzo di Tsitsipas, breve interruzione della sfida per pioggia, sebbene non abbia scalfito la voglia di far bene da parte del greco; ritorno in campo e solito ateniese letale con la prima in campo e costantemente leader di dritto: 3-1 rapido. Il tennista di Atene non ha mai diminuito l’intensità del suo tennis offensivo, proponendo un tennis a tratti stellare e non concedendo alcunché al più giovane opponente; situazione in saldo controllo sino al 5-4, con possibilità di servire per il parziale. Chance tutto fuorché gettata al vento: servizio sempre decisivo e nulla da fare per un seppur generoso Sinner, 6-4.

L’EPILOGO

Terzo set e medesimo triste copione per l’azzurro, il quale ha subito un break sanguinoso in apertura di parziale. Tsitsipas sempre in cabina di regia per quanto concerne ogni scambio da fondo, inoltre semplicemente risoluto anche in fase difensiva e tramite i passanti di contrattacco. Terzo game sportivamente mortifero per l’italiano, con colpo di grazia messo in pratica da Tsitsipas in due semplici mosse; un passante di rovescio lungolinea degno del miglior Wawrinka per il 15-40 e il solito braccio di ferro sulla diagonale del dritto repentinamente in suo favore: 2-1 con break. Piccola chance di recuperare per Sinner, con sussulto d’orgoglio da 40-0 a 40-40 nel corso del quarto game, ma nuovamente greco martellante con servizio e dritto: fuga confermata e 3-1. Quinto gioco e nuove prodezze di Tsitsipas, il quale ha collezionato vincenti come un bambino con le figurine con dritto e rovescio indifferentemente; doppio break e punto esclamativo al confronto di marchio greco, con una delle innumerevoli sfide sulla diagonale forte terminate a favore di pronostico: 4-1. Chiusura dei conti serena di Tsitsipas, bravo a concludere le danze sul 6-2.