Australian Open 2022, Sonego: “Partita dura e tanti errori, devo migliorare la stabilità”

Lorenzo Sonego Lorenzo Sonego - foto Ray Giubilo

Queste partite mi aiutano tanto, mi fanno capire che per star dietro a un giocatore con una potenza del genere devo migliorare la stabilità. Devo imparare da questi tennisti, che usano le gambe per colpire forte, devo migliorare sotto quel punto di vista. Voglio aumentare la mia potenza, oggi non sono stato efficace come al solito, non riuscivo a far male all’avversario e ho fatto tanti errori: partita molto dura. Tabellone? Meglio Kecmanovic che Djokovic, di sicuro, ma io ho giocato la mia partita e oggi non sono stato più bravo di lui. Sud America? Valuterò se giocare il primo torneo o riposare e iniziare da Buenos Aires. Avrei potuto esser più bravo a inizio terzo set, lui aveva accusato il secondo parziale, ma sono stato poco aggressivo, poco lucido. Non ho usufruito di un momento favorevole e lui ha ripreso fiducia. Avrei potuto sicuramente giocare meglio i primi game del terzo set”. Queste sono le recenti dichiarazioni di Lorenzo Sonego, espressosi in conferenza stampa dopo il confronto con Miomir Kecmanovic, terzo turno degli Australian Open 2022. Torinese comprensibilmente deluso dall’uscita di scena anzitempo dallo Slam aussie, ma ottimista in considerazione di potenziali miglioramenti.