Atp Vienna 2021, Sinner: “Corsa alle Finals? Penso solo a me stesso, non a cosa fanno gli altri”

Jannik Sinner - Foto Ray Giubilo

“La cosa più importante per me è guardare su me stesso, sono qua per giocar bene e posso essere più felice della mia prestazione oggi rispetto a guardare un’altra partita di un rivale per le Finals. Ovviamente seguo i miei rivali e loro fanno lo stesso. Dopo Parigi vediamo come stiamo, per me domani è importante, devo cercare di vincere e si vedrà. Per il 99% guardo su me stesso, all’1% guardo gli altri. Cerco sempre di essere molto professionale in tutte le cose”. E’ un Jannik Sinner focalizzato su se stesso quello che si presenta in conferenza stampa per commentare la vittoria contro Opelka all’esordio all’Atp 500 di Vienna 2021 che gli consente di fare un passo avanti nella complicata corsa per le Finals: “Credo che oggi ho risposto bene, nei miei turni di servizio non siamo mai arrivati ai vantaggi, mi sono sentito molto solido. D’altro canto bisogna stare attenti al 100%, se sbagli due-tre punti il game è andato e contro di loro anche il set. Oggi non ho trovato tanta difficoltà, ho risposto abbastanza bene. Ovviamente in alcuni game si è andato via veloce contro chi serve così bene, ma posso essere contento e mi preparo molto bene sulla prossima partita”.

Prossima sfida contro Novak, se riuscirà a batterlo potrebbe arrivare uno tra Sonego e Ruud, in corsa con lui per le Finals: “Sonego è un grande amico, umile e lavora tanto. Come persona mi piace, abbiamo un buon rapporto. Dice che vuole farmi un favore battendo Ruud? Prima devo andare avanti io per poter giocare contro Sonego o Ruud, la prossima sfida sarà però molto tosta per diversi fattori. Novak è pericoloso, proverò a fare del mio meglio e a prepararla molto bene”.