Sci alpino, discesa libera maschile Wengen 2018: trionfa Beat Feuz. Italia sfortunata

di - 13 gennaio 2018
Dominik Paris
Dominik Paris - Foto Pentaphoto

Terminato lo spettacolo a Wengen per la discesa libera maschile, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino. In quello che è un classico del circo bianco trova la vittoria Beat Feuz che ha sfruttato alla grande il primo pettorale e ha mantenuto la testa per tutto il corso della gara. Alle sue spalle si è infilato Aksel Lund Svindal con 18 centesimi di ritardo dallo svizzero. Gradino più basso del podio al campione olimpico in carica, ovvero Matthias Mayer: è sempre un piacere vedere l’austriaco sciare; prestazione tecnicamente perfetta per lui ma non altrettanto efficace per il successo.

Tanta sfortuna per la truppa italiana che vede il miglior azzurro in Dominik Paris. L’altoatesino si è infatti piazzato ottavo alle spalle di Dressen. Peter Fill invece dopo un problema in partenza dove si è impiantato nella neve riesce a limitare i danni, chiudendo decimo a +1.79. Non termina la sua gara Christof Innerhofer che cade nella parte iniziale e compie un movimento pericoloso con il ginocchio. L’atleta di Brunico si è comunque rialzato ed è tornato a valle sui propri sci ma le sue condizioni sono in ogni caso da valutare.

Ecco l’ordine d’arrivo della discesa di Wengen:

1) Beat Feuz

2) Aksel Lund Svindal +0.18

3) Matthias Mayer +0.67

4) Hannes Reichelt +0.77

5) Thomas Dressen +0.93

8) Dominik Paris +1.22

10) Peter Fill +1.79

Christof Innerhofer DNF

 

© riproduzione riservata