Pattinaggio artistico, Carolina Kostner si affida di nuovo a Michael Huth

di - 13 gennaio 2018
Carolina Kostner - Foto Fisg

Due importanti notizie scaldano il mondo del ghiaccio, quando mancano ormai pochi giorni all’inizio dei Campionati Europei ISU di pattinaggio di figura, dal 15 al 21 gennaio al Megasport Sport Palace di Mosca e con le prime gare che andranno in scena mercoledì 17. La prima riguarda la coppia super favorita per la vittoria nell’artistico, ossia Aliona Savchenko e Bruno Massot; la seconda la stella azzurra Carolina Kostner.

Per quanto riguarda i campioni tedeschi Savchenko – Massot, la clamorosa novità è che hanno deciso di rinunciare alla competizione. Non li vedremo, dunque, ai nastri di partenza, ufficialmente perché vogliono concentrarsi esclusivamente sulle Olimpiadi. Aliona e Bruno, il mese scorso, con una prestazione da incorniciare nel libero, sono volati a 236.68, aggiudicandosi la finale di Grand Prix di Nagoya. Un risultato voluto e sofferto (l’anno scorso la coppia aveva dovuto rinunciare sia alla finale che ai campionati nazionali a causa di un infortunio della Savchenko) e maturato al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine, sebbene dopo lo short il divario dai russi Tarasova – Morozov non fosse così ampio. La decisione dei tedeschi potrebbe provocare qualche piccolo terremoto negli equilibri delle altre coppie, riaprendo i giochi per la corsa all’oro, al podio e alla top five anche per le coppie italiane in gara. Ad Ostrava, l’anno scorso, Valentina Marchei e Ondrej Hotarek chiusero in sesta posizione con 191.93, Nicole della Monica e Matteo Guarise all’ottavo con 180.99. Questi ultimi, freschi di terzo titolo nazionale, hanno più volte dichiarato che per le prossime gare l’obiettivo è centrare quota 200 punti.

L’altra notizia del giorno, resa nota da Andrea Buongiovanni sulla Gazzetta dello Sport, è quella del ritorno di Carolina Kostner al suo storico allenatore: Michael Huth. La campionessa delle Fiamme Azzurre, com’è noto, dopo le vicende giudiziarie e la decisione di tornare all’agonismo, si era affidata al russo Alexei Mishin che però, negli ultimi tempi, non era stato visto accanto alla balaustra in occasione delle gare della sua allieva. Al momento non è dato sapere ufficialmente quali siano i motivi che hanno spinto la pattinatrice altoatesina a tornare da Huth, e quindi a Oberstdorf, ma poichè questa potrebbe essere l’ultima stagione di Carolina, non stupirebbe se volesse affrontare la preparazione delle importantissime gare (gli Europei, le Olimpiadi in Corea e i Mondiali a Milano) nella pista della Baviera nella quale è cresciuta e con il team che, da piccola promessa, l’ha trasformata nella regina del ghiaccio azzurro.

Aggiornamento delle 18:16 – La Kostner ha smentito il cambio di allenatore ai microfoni dell’Ansa: “Nessuna modifica è intervenuta nel suo team di allenatori, ha fatto sapere la Kostner. Il mio staff è numeroso e ho la fortuna sia composto dai massimi esperti nel loro ambito di attività: Michael Huth, Aleksei Mishin e Lori Nichol in particolare”

© riproduzione riservata