Boxe, Giovanni De Carolis si conferma campione del mondo dei supermedi

Giovanni De Carolis - Foto Sportface

Giovanni De Carolis non abdica e si tiene stretta la cintura WBA dei supermedi. Il 31enne romano difende con successo il titolo mondiale conquistato lo scorso gennaio, grazie al pareggio ai punti contro il 24enne Tyron Zeuge, giunto alla sfida sul ring della Max Schmeling Halle di Berlino da imbattuto con 18 vittorie su altrettanti incontri.

Un match equilibrato e particolarmente tattico, ma con il passare dei round De Carolis ha preso sempre più l’iniziativa, in particolare nella decima ripresa: Giovanni va a segno con una devastante combinazione al corpo e poi con il marchio di fabbrica, il gancio destro. Zeuge stringe i denti anche per un infortunio alla spalla, prova a resistere nell’undicesimo round e tenta la reazione solamente nella dodicesima ripresa. Sul gong non sembrerebbero esserci dubbi, ma nella lettura dei cartellini c’è comunque più di un brivido. Il verdetto finale dei giudici vede infatti due pareggi (114-114) e una vittoria per un punto in favore di Zeuge (115-114). Parità dunque a maggioranza e difesa della corona compiuta per l’azzurro: “E’ stato un grande match e ho affrontato un grande avversario, combattente e di talento – ha dichiarato –  Mi piace combattere in Germania che è diventata la mia seconda casa e dove mi sento apprezzato. Spero di tornarci presto a difendere la mia corona” .

L’autore: /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia