Nuoto, Trofeo Città di Milano: Federica Pellegrini va in finale nei 200 dorso

Federica Pellegrini - Rio 2016 - Foto Mezzelani/Ferraro/Gmt

Nella mattinata di venerdì 10 marzo 2017 sono state nuotate le batterie delle 16 gare in programma per la prima giornata del Trofeo Città di Milano. Le discipline erano 16: 8 femminili (200 metri stile libero, 100 metri rana, 100 metri farfalla, 50 metri dorso, 200 metri misti, 50 metri stile libero, 200 metri dorso, 800 metri stile libero) e 8 maschili (100 metri stile libero, 50 metri rana, 100 metri dorso, 200 metri farfalla, 400 metri stile libero, 200 metri rana, 50 metri farfalla e 400 metri misti).

Ogni gara ha avuto diverse batterie e solo i primi 8 tempi di ogni specialità hanno permesso agli atleti di accedere alle finali con il programma che inizierà alle ore 16 e che Sportface.it seguirà con una diretta testuale.

Subito in vasca i grandi nomi presenti a questa due giorni nel capoluogo lombardo con Federica Pellegrini che ha partecipato solo alla gara dei 200 metri dorso nonostante di fosse iscritta anche alla sua gara, ovvero i 200 metri stile libero. La plurimedagliata olimpica ha fatto registrare il secondo tempo delle batterie fermando il cronometro sul tempo di 2’12.33. L’unica a precederla è stata Margherita Panziera che ha fatto segnare un tempo di due decimi migliore ma con la Pellegrini che ha spinto meno nella parte finale.

Finale centrata senza problemi dalla coppia Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri che superano le batterie dei 400 metri stile libero, rispettivamente con il primo (3’47.55) e il quarto (3’55.04) tempo totale. Detti ha fatto segnare il miglior tempo nella gara precedendo tutti gli altri di almeno 6 secondi che lo portano ad essere sempre più il favorito per questa gara su cui, a questo meeting, si sta allenando anche Paltrinieri che di solito preferisce distanze più lunghe.

Clamorosa l’esclusione di Luca Dotto dalla finale dei 100 metri stile libero per un solo centesimo con, invece, Marco Orsi e Filippo Magnini che riescono a scendere sotto al 50.75 ed entrano nell’atto finale con quarto e settimo tempo. Il migliore in questa specialità è stato nelle batterie, Alessandro Miressi che ha fatto registrare un tempo sotto ai 50 secondi.

Sui 200 metri stile libero riescono a raggiungere un tempo da finale Diletta Carli, Stefania Pirozzi e Alice Mizzau, con Martina De Memme che è la prima delle escluse per soli 7 centesimi. Tutto regolare per molti delle atlete che fanno parte del giro della nazionale con Arianna Castiglioni e Martina Carraro in finale dei 100 metri rana, Arianna Barbieri in quella dei 50 metri dorso (da cui è rimasta esclusa invece Elena Gemo), Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato nella finale dei 50 metri stile libero.

Per quanto riguarda gli uomini che sono stati tra i convocati azzurri buone le prestazioni di Andrea Toniato e Luca Pizzini nei 50 metri rana (da cui è rimasto escluso Mattia Pesce per soli 4 centesimi), Simone Sabbioni e Mirco Di Tora nei 100 metri dorso, Giacomo Carini e Piero Codia nei 200 metri farfalla e Matteo Rivolta nei 50 metri farfalla.