Copa America 2019: l’Argentina non va oltre il pareggio contro il Paraguay e mette a serio rischio la qualificazione

Copa America Copa America Logo

Il Paraguay frena l’Argentina sull’1-1 nel match valevole per la seconda giornata del girone B della Copa America 2019, al termine di una sfida dal grande agonismo. L’Albiceleste dunque rischia seriamente una clamorosa eliminazione e momentaneamente si trova all’ultimo posto in classifica con un solo punto: Messi e compagni non sono riusciti con continuità a scardinare la retroguardia paraguaiana, generalmente molto solida nell’arco dell’intero incontro.

Il primo tempo regala ben poche emozioni nelle battute primordiali, con le due squadre protagoniste di azioni corali poco dinamiche e frenetiche, peraltro mai davvero pericolose, e la sfida si mostra sin dagli inizi nervosa, con molti scontri a centrocampo. L’Argentina tenta di far leva sull’estro di Messi e De Paul, ma i due talenti non riescono a duettare efficacemente con Lautaro Martìnez ed ogni azione tentata dall’Albiceleste termina con un malinteso dei suoi terminali offensivi. Il Paraguay si rende pericoloso più volte in contropiede mediante la velocità di Gonzalez e Almiròn, difatti quest’ultimo fornisce l’assist decisivo per il gol di Sanchez al 37′ che firma la prima inaspettata svolta del match: il risultato recita 1-0 in favore dei paraguaiani. La prima frazione scivola repentinamente ai titoli di coda senza alcun accenno di reazione dell’Argentina, annichilita da uno svantaggio a sorpresa e molto pesante per l’economia dell’incontro.

Il secondo tempo parte con una rivoluzione tattica per l’Argentina, in quanto Scaloni schiera Aguero al posto di uno spento Pereyra ed il Kun incide immediatamente: da una sua giocata personale nasce un calcio di rigore per l’Argentina per un fallo di mano di Piris al 57′ e Messi si dimostra freddo dagli undici metri e sigla il fondamentale pareggio che dona morale alla squadra. L’Albiceleste rischia un nuovo tracollo al 63′ con protagonista in negativo Otamendi, il quale interviene bruscamente su Gonzalez in area e concede un ingenuo fallo da rigore agli avversari: Armani ipnotizza però lo stesso Gonzalez e salva il risultato. L’incontro scorre senza ulteriori clamorose occasioni ed ed entrambe le compagini si accontentano di un pareggio amaro che mette peraltro clamorosamente a serio rischio la qualificazione dell’Argentina.