Roma-Chelsea, Conte: “Siamo stati sfortunati nel primo tempo”

Antonio Conte - Foto di Clément Bucco-Lechat - CC BY-SA 3.0

Non nasconde la delusione Antonio Conte dopo la sconfitta per 3-0 che il suo Chelsea è stato costretto a subire contro la Roma di Eusebio Di Francesco allo Stadio Olimpico che ha ospitato questa gara valida per il girone C di Champions League 2017-18.  “Sinceramente il primo tempo è stato positivo per il Chelsea e siamo stati sfortunati“, ha spiegato Conte per poi aggiungere: “Potevamo passare in vantaggio, abbiamo creato molto sbagliando occasioni facili subendo un gol evitabilissimo. C’è grande delusione nel secondo tempo dove la Roma ha dimostrato di avere più voglia e fame e ha meritato di vincere“.

Mi interessa zero del risultato del Qarabag – ha aggiunto – dobbiamo pensare a migliorare e a come evitare secondi tempi di questa portata. Dobbiamo inserire presto i nuovi giocatori e avere la voglia e il desiderio di stupire“.

Troppa leggerezza e poca cattiveria in campo al punto che qualcuno sostiene che il Chelsea non è una tipica squadra di Conte ma il tecnico italiano non ci sta: “Se l’allenatore sono io, le squadre sono sempre le mie e io devo metterci la faccia in tutto e per tutto. E’ stato un buon primo tempo, siamo stati sfortunati e voi sapete che io non sono solito parlare di fortuna o sfortuna. Brutto il secondo tempo sotto tutti i punti di vista. Dobbiamo guadagnarci la pagnotta, dobbiamo alzare le zolle dal campo se vogliamo andare avanti in Champions e combattere per qualcosa“.

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio