Manchester United, lo sfogo di Ronaldo: “Non sono venuto qui per arrivare sesto”

Cristiano Ronaldo - Foto Ajithpoison - CC-BY-2.0 Cristiano Ronaldo - Foto Ajithpoison - CC-BY-2.0

“Al Manchester United non si può non ambire sempre ad essere tra le prime tre, Non voglio stare qui per giocarmi il quinto, sesto o settimo posto. Sono qui per provare a vincere, per competere”. A dirlo è Cristiano Ronaldo che si sfoga ai microfoni di Sky Sports. L’attaccante portoghese, ex Juventus, non ci sta: “Siamo competitivi, sì, ma non al nostro top. Davanti a noi c’é un lungo cammino per migliorarci e credo che solo cambiando la nostra mentalità, potremo raggiungere grandi cose”. Rispetto al cambio in corso in panchina – l’esonero di Ole Gunnar Solskjaer per Rangnick in attesa di un nuovo tecnico il prossimo anno – Ronaldo ha espresso qualche perplessità, pur riconoscendo il valore del tecnico tedesco. “Da quando è arrivato qualche settimana fa, ha già cambiato molte cose e siamo già migliorati su diversi aspetti. Ma ha bisogno di trasmettere ai giocatori le sue idee. Anche perché non è stato un manager per tanto tempo, e non ha mai allenato un top club. Questo è sicuramente il più grande incarico che abbia mai avuto. Il fatto poi che sia ad interim può incidere sull’attitudine di alcuni giocatori, che sanno che chi gli da’ istruzioni non sarà al comando per molto tempo”.