Basket, Supercoppa 2021: Sassari lotta ma non basta, Brindisi prevale 76-66 e vola in semifinale

Mattia Udom - Foto Basketball.Championsleague

Brindisi batte Sassari per 76-66 e si qualifica per la semifinale di Supercoppa 2021 di basket. Questo è il verdetto del secondo quarto di finale di giornata. Gli uomini di Vitucci adesso se la dovranno vedere contro la Reyer Venezia, che nel primo pomeriggio non ha avuto alcun problema a sbarazzarsi di Pesaro. Alle ore 18 ed alle 0re 20 andranno in scena gli ultimi due quarti di finale che vedranno opposte rispettivamente Milano e Treviso e Virtus Bologna e Tortona.

La differenza per l’Happy Casa l’hanno fatta i primi due quarti. Poi la reazione di Sassari, passata anche in vantaggio a metà del terzo quarto. Lì però i brindisini si sono ricomposti e alla fine la vittoria finale non è mai stata in discussione. Il migliore per i padroni di casa è N.Perkins con 19 punti (27 di valutazione). In doppia cifra anche Redivo e Gaspardo. Per Sassari bene Bendzius (16), Clemmons e Burnell (12). Delude Logan, che mette a referto 16 punti ma ben sei arrivati dalla lunetta.

RIVIVI IL LIVE DEL MATCH

PROGRAMMA E DIRETTA STREAMING QUARTI DI FINALE

TABELLONE E ACCOPPIAMENTI SEMIFINALI

PROGRAMMA COMPLETO: CALENDARIO E TV DI TUTTE LE PARTITE

SUPERCOPPA 2021: IL REGOLAMENTO, TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

SUPERCOPPA 2021: IL CALENDARIO DEI QUARTI DI FINALE

SUPERCOPPA 2021: L’ALBO D’ORO DELLA COMPETIZIONE

LA PARTITA – Brindisi vince la partita nei primi due quarti, in cui fa valere il proprio maggior ritmo e dove sfrutta anche qualche indecisione al tiro degli avversari. N.Perkins è in giornata di grazia ed in men che non si dica vola già in doppia cifra. Il primo tempo si conclude sul +9 per i padroni di casa, che sembrano poter gestire al meglio la gara anche nella ripresa. Qui arriva invece una grande reazione di Sassari, che con la qualità di Logan e le triple di Bendzius prova a mettere paura all’Happy Casa.

Ancora migliore, però, è la reazione dei brindisini che, come se nulla fosse successo, riprendono immediatamente le fila del discorso. Il terzo quarto termina sul +4 per gli uomini di Vitucci, che nell’ultimo periodo non danno mai la sensazione di potersi far sfuggire la gara. Adesso la semifinale contro una squadra in formissima come la Reyer Venezia.