Short track, Europei Dresda 2018: Italia perfetta nelle qualificazioni

di - 12 gennaio 2018

Nella giornata d’esordio degli Europei 2018 di Dresda di short track l’Italia si è presentata bene alle batterie di qualificazione nella cornice dell’EnergieVerbund Arena. In tutte le distanze la Nazionale del c.t. Kenan Gouadec ha conquistato il pass per il turno successivo. Due vittorie in batterie nei 500 e nei 1500 e il secondo posto nei 1000 per Arianna Fontana (Fiamme Gialle Predazzo), mentre Martina Valcepina (Fiamme Gialle Predazzo) è prima in batteria su 500 e 1000 e seconda nei 1500. Secondo posto in batteria su 500, 1000 e 1500 tra gli uomini per Tommasi Dotti (Fiamme Oro Moena) mentre Yuri Confortola (Carabinieri Selva di Val Gardena) è impeccabile su 500 e 1000 ma è escluso sui 1500.

Gli azzurri non sbagliano neanche in staffetta con il quartetto delle donne (Fontana, Valcepina, Peretti e Mascitto) capace di imporsi in batterie precedendo Ungheria, Bielorussia e Repubblica Ceca. Seconda posizione per il quartetto maschile composto da Andrea Cassinelli (V.G. Torino), Davide Viscardi (Agorà Skating Team Milano), Nicola Rodigari (Carabinieri Selva di Val Gardena) e Confortola. Gli azzurri centrano il tempo di 6’43″327. Davanti all’Italia solo la Russia mentre alle spalle degli azzurri ci sono Lettonia ed Ucraina.

Soddisfatto c.t. Kenan Gouadec: Siamo molto contenti e soddisfatti di questa prima giornata: i ragazzi non sono al massimo, come è normale che sia dopo il grande carico dell’ultimo periodo, ma sono comunque riusciti a centrare tutti gli obiettivi. Li ho visti sereni ma decisi, con il giusto agonismo”. Poi la conclusione: “Questa è una competizione fondamentale anche per provare in vista delle Olimpiadi: stesso riscaldamento, stesso atteggiamento, stessi meccanismi che riproporremo anche a Pyeongchang. L’allenamento conta tantissimo ma la familiarità con la gara va ritrovata e coltivata; noi, in questo senso, siamo ripartiti benissimo“.

 

© riproduzione riservata