Tokyo 2020, Malagò: “Rischiato di andare in Giappone senza bandiera, ma lieto fine”

Giovanni Malagò Giovanni Malagò - Foto Mezzelani/GMT

Abbiamo rischiato di andare a Tokyo senza bandiera? Si, rischio molto grosso, grazie a Dio c’é stato un lieto fine. Nell’alto livello abbiamo gestito la pandemia meglio di alcuni Paesi, nostri competitor, abbiamo fatto dei protocolli governo eccellenti con il governo, il Politecnico di Torino ci ha dato una mano strepitosa. Quelli che erano da medaglia non hanno mai smesso di allenarsi e questo ha aiutato”. Con queste parole, Giovanni Malagò si è espresso in merito alla possibilità di una sanzione da parte del Cio, in relazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, ai microfoni di ‘Non è un paese per giovani’, Radio 2. Il presidente del Coni ha raccontato brevemente la vicenda, menzionando il lieto fine e la possibilità di esporre la bandiera italiana in Giappone. In seguito, Malagò ha elogiato il lavoro del Coni in sintonia con il Governo italiano e con il Politecnico di Torino.